E’ sempre più emergenza cinghiali nel Potentino. Le segnalazioni in prossimità dei centri abitati aumentano così come i danni alle colture e ai vigneti. Non mancano le lamentele dei tanti agricoltori che vedono distrutto tutto quanto coltivato per mesi.

Nei giorni scorsi un gruppo di cinghiali ha raggiunto il centro abitato di Vietri di Potenza e l’altra notte hanno nuovamente raggiunto l’abitato, creando preoccupazione tra la popolazione, visto che in molti percorrono a piedi la strada oggetto della segnalazione, via Grotta di Cesare. Le segnalazioni giungono in particolare dalla Val d’Agri e dal Marmo Platano Melandro.

Non pochi gli incidenti stradali causati dai mammiferi che, in particolare nelle ore notturne, attraversano le strade. Qualche settimana fa una famiglia di cinghiali è stata avvistata anche a Potenza dai residenti di Varco d’Izzo, in prossimità delle abitazioni.

In Basilicata i dati parlano di un cinghiale ogni cinque abitanti, per un totale di oltre 120mila in tutta la regione, secondo quanto dedotto dall’Osservatorio regionale degli habitat naturali, popolazioni faunistiche e biodiversità del Dipartimento regionale all’Ambiente. La caccia al cinghiale in Basilicata è consentita dal 2 ottobre al 29 dicembre, nei giorni di mercoledì, sabato e domenica, e i cittadini stanno correndo ai ripari tramite l’applicazione di recinzioni o fili elettrificati per le colture.

– Claudio Buono –

[fbvideo link=”https://www.facebook.com/ondanews.it/videos/2496511027108673/?t=2″ width=”700″ height=”400″ onlyvideo=”1″]

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*