Drammatico incidente sul lavoro questa mattina a San Benedetto del Tronto dove un operaio di 65 anni originario di Eboli è morto.

L’uomo ha perso la vita in un cantiere aperto di una ditta di Caserta per la realizzazione del nuovo collettore fognario di Marina di Sotto.

Il 65enne stava operando insieme ad altri quattro colleghi quando sarebbe stato sommerso dalla terra franata mentre si trovava in una buca.

L’incidente è avvenuto in Viale dello Sport e i primi a dare l’allarme sono stati i colleghi. Sul posto è intervenuta un’ambulanza poi un’eliambulanza decollata da Ancona.

Per il 65enne tuttavia non c’è stato niente da fare: le lesioni si sono rivelate fatali.

Sul posto per il sopralluogo sono intervenuti i Carabinieri insieme ai militari del Nucleo Ispettorato del Lavoro oltre ai Vigili del Fuoco e alla Polizia locale per la gestione della viabilità già compromessa per il restringimento della carreggiata occupata in parte dal cantiere.

Indagini in corso per capire se la ditta operava nel rispetto delle norme sulla sicurezza nei luoghi di lavoro.

L’uomo, prossimo alla pensione, lascia la moglie, due figli e un nipotino.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*