Un dramma quello di cui è stato protagonista un 45enne di Eboli che, dopo aver perso il lavoro, ha tentato di togliersi la vita tagliandosi le vene.

Come si legge sul quotidiano “La Città di Salerno“, l’uomo era stato inizialmente in Germania per lavoro, ma dopo essere stato licenziato aveva fatto rientro in Italia. Anche qui, dopo aver lavorato per un po’ di tempo alle dipendenze di un suo parente, era nuovamente rimasto disoccupato. Da ciò hanno preso origine le preoccupazioni e così il 45enne avrebbe iniziato ad isolarsi, fino al gesto estremo.

E’ entrato nel bagno di casa e si è tagliato le vene. I genitori, insospettiti dal suo silenzio e dal fatto che non uscisse dopo tanto tempo, hanno aperto la porta e si sono trovati davanti agli occhi la scena drammatica. Così hanno allertato i sanitari del 118 che, giunti sul posto, hanno soccorso l’uomo e lo hanno condotto presso l’ospedale cittadino. Fortunatamente non rischia la vita e dopo aver ricevuto le cure del caso è stato trasferito in un centro che si occuperà di curare i suoi problemi di depressione legati alla perdita del posto di lavoro.

A ricostruire quanto accaduto sono stati gli agenti della Polizia Municipale di Eboli intervenuti in casa del 45enne subito dopo l’insano gesto.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*