Dopo la polemica scaturita a Muro Lucano circa la visita dell’effigie della Madonna di Loreto e a seguito di alcune dichiarazioni rilasciate da rappresentanti dell’Unitalsi murese e dallo stesso parroco di Muro Lucano, don Giustino D’Addezio, è proprio quest’ultimo a voler precisare e a respingere le accuse riguardo il “divieto” di ingresso della statua della Madonna nelle chiese di Muro Lucano.

Nessuna chiesa del paese è chiusa alle Madonne, ci mancherebbe, non esiste proprio”, ha sottolineato, aggiungendo che “avevo già invitato l’associazione promotrice a rinviare una iniziativa poco opportuna al momento, anche perchè la comunità ecclesiale va motivata, onde evitare false attese ed emotività. La Chiesa non chiude assolutamente le porte alla Madonna, ma allo stesso tempo non può consentirne l’uso strumentale e personale di statue, come in questo caso, questuanti ed itineranti”.

Ma le polemiche si sono scatenate anche sui social e don Giustino sottolinea: “La vera devozione alla Madonna non include queste grossolane e irrispettose forme di strumentalizzazioni, che servono a creare polemiche inutili“.

E conclude il suo intervento facendo un appello: “Deve prevalere sempre il buon senso, la carità e il vero senso della Chiesa”.

– Claudio Buono – 


  • Articolo correlato:

27/2/2017 – Parroco non fa entrare in chiesa l’effigie della Madonna di Loreto. E’ polemica a Muro Lucano

Un commento

  1. annamaria says:

    parole sante del parroco. la fede deve uscire dal cuore non dall’effigie della madonna, che contribuirebbe ancora di più alla fede che si baserebbe solo sulla foto mariana, non che viene veramente dal cuore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.