La Regione Campania targata De Luca mette a rischio la pubblica incolumità, perché incapace di gestire i finanziamenti statali finalizzati a mitigare il rischio idrogeologico”. Lo denuncia il Questore della Camera Edmondo Cirielli a seguito della risposta pervenuta dal Ministro dell’Ambiente Sergio Costa ad una interrogazione parlamentare presentata nei mesi scorsi.

Dal Ministero dell’Ambiente  – spiega – abbiamo appreso che, nel 2018, con Decreto Direttoriale 417/2018 sono stati finanziati 54 progetti, per un importo complessivo di 12.529.047,67 euro. Secondo i criteri del Fondo Progettazione del Dpcm del 16 luglio 2016, essi riguardano interventi per la cui realizzazione è richiesto un fabbisogno economico di oltre 365 milioni di euro. L’amministrazione regionale di centrosinistra, però, ha erogato ai Comuni beneficiari del finanziamento solo un’anticipazione pari al 20%. E soltanto il 10/15% di questi Comuni ha già espletato le procedure di gara. Inoltre, dal 2010 sono stati finanziati altri 110 interventi per un importo complessivo di oltre 252 milioni di euro mediante accordi di programma tra il Ministero e la Regione Campania, che prevedono il monitoraggio dell’attuazione degli interventi attraverso una relazione annuale del Commissario Straordinario sul dissesto idrogeologico”.

Cirielli spiega poi che con la delibera numero 35 del 24 luglio 2019 il Cipe ha approvato il Piano stralcio 2019 che finanzia alla Regione Campania 22 interventi per un importo complessivo di 16,3 milioni di euro.Tuttora – dichiara – sono in corso le procedure per il finanziamento di altri 5 interventi per un importo complessivo di 38,2 milioni di euro del Piano Operativo Ambiente 2014-2020. Insomma, i fondi dello Stato per iniziare a prevenire il dissesto idrogeologico in Campania ci sono! Mi chiedo, a questo punto, dove siano finiti e soprattutto in che modo sono stati utilizzati dalla Giunta De Luca? I cittadini campani meritano una risposta! Tra pochi mesi tornerà la stagione invernale e per colpa della mala gestione dei finanziamenti statali da parte del Pd in Regione e in diversi Comuni del nostro territorio, avremo di nuovo strade allagate, frane, smottamenti, scuole chiuse e migliaia di famiglie in difficoltà. Siamo di fronte, quindi, all’ennesimo fallimento del centrosinistra deluchiano, al di là delle chiacchiere e delle sceneggiate che quotidianamente il governatore De Luca fa sui social e in televisione. Chi non è in grado di garantire la sicurezza dei propri concittadini non può rimanere un minuto di più ad amministrare una regione così grande e difficile come la Campania”.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*