Ha destato sconcerto il pestaggio ai danni di un operatore di Salerno Pulita da parte di uno sconosciuto nella giornata di mercoledì.

Il dipendente – spiegano dalla Fiadel stava svuotando le campane del vetro in via Vernieri, quando è stato avvicinato dall’energumeno che lo ha malmenato. L’uomo ha riportato fratture e lesioni gravi, tra cui frattura di una costola e della mascella, al punto da costringerlo a farsi refertare all’ospedale ‘Ruggi’ di Salerno. In seguito ha sporto denuncia in Questura“.

Nella circostanza anche un altro operatore è stato coinvolto, anche se fortunatamente senza conseguenze serie.

Non solo questi lavoratori compiono il loro dovere con grande tenacia e responsabilità, ma addirittura vanno anche incontro ad episodi inauditi e vigliacchi come quello appena accaduto – è la denuncia di Angelo Rispoli, segretario Fiadel Salerno -. Un’aggressione con gravi conseguenze ma che nonostante tutto non hanno trasformato in una rissa. Ricordiamo ancora una volta che il personale della società è sottodimensionato e parliamo spesso di dipendenti in età avanzata, per dare un’idea del contesto in cui svolgono il loro lavoro, comprese le attrezzature inadeguate e fatiscenti del Consorzio di Bacino, vecchie di 15 anni. Sono operatori che arrivano da anni di lotta per i loro diritti e non meritano anche questo“.

Quindi la chiosa: “Da 50 giorni Salerno Pulita non ha un amministratore delegato. La nostra solidarietà ai lavoratori è la migliore risposta a chi specula per qualche voto. Ci auguriamo la loro pronta guarigione e invitiamo Sindaco e Amministrazione a manifestare la stessa vicinanza a queste persone“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*