Nel Decreto Rilancio presentato ieri al termine del Consiglio dei Ministri ci sono importanti provvedimenti che puntano a rafforzare il comparto Difesa e ad assicurare risorse necessarie alle Forze Armate scese in campo fin da subito per l’emergenza Covid-19.

“Il pacchetto aggiuntivo di circa 100 milioni di euro consentirà di incrementare il dispositivo ‘Strade Sicure’ di ulteriori 500 unità e valorizzare il lavoro del personale militare e civile del Dicastero che continua ad essere impegnato in prima linea – spiega il Sottosegretario alla Difesa Angelo Tofalo – La Difesa, infatti, assicurerà con i propri assetti il supporto al Paese nelle prossime fasi. Inoltre, grazie a questo intervento del governo, metteremo lo strumento militare nella condizione di essere sempre pronto a intervenire in situazioni di crisi emergenziali”.

“Tra le novità previste nel Decreto – informa Tofalo – c’è l’arruolamento di 70 medici e 100 infermieri della Marina, dell’Aeronautica e dell’Arma dei Carabinieri che andranno ad aggiungersi ai complessivi 320 dell’Esercito già autorizzati per il potenziamento della Sanità militare”.

Più in generale per Tofalo “il Dl Rilancio è assolutamente necessario per riaccendere i motori dell’Italia e far riacquistare fiducia agli italiani. Grazie ad una imponente manovra economica che prevede contributi specifici verranno toccati ampi aspetti sociali ed economici  per sostenere le famiglie, i lavoratori e le imprese che più di tutti hanno subito gravi conseguenze”. 

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*