Dalla Società Consortile GES.CO. tre borse di studio agli studenti salernitani per uno stage sui rifiuti





































La Società Consortile Ges.Co., nell’ambito di attività istituzionali tese alla diffusione di un corretto smaltimento e riciclo dei rifiuti solidi, istituisce 3 Borse di Studio, destinate agli studenti da impegnare in uno stage formativo per poter svolgere successivamente un lavoro di divulgazione sui temi del recupero del rifiuto presso le Scuole della Provincia di Salerno.

Le Borse di Studio sono indirizzate agli studenti che conseguiranno il diploma di maturità nell’anno 2018/2019 presso gli Istituti di Scuola Secondaria Superiore di Secondo Grado della provincia di Salerno. Lo stage, di 120 ore, sarà effettuato presso le sedi del Consorzio e sarà indirizzato all’apprendimento del funzionamento del ciclo dei rifiuti, partendo dalla raccolta nei comuni fino al conferimento presso i siti di stoccaggio ed al trattamento finale. A seguito della formazione, i prescelti dovranno svolgere un ciclo di incontri presso Scuole della provincia di Salerno volte ad educare le giovani generazioni ad avere un approccio più consapevole alla corretta differenziazione del rifiuto urbano.

L’iniziativa, fortemente voluta dal Commissario liquidatore della Società Consortile Vincenzo Morriello, è un ulteriore tassello verso un’attività di comunicazione delle attività e delle potenzialità, anche economiche, che una corretta filiera del trattamento e del recupero dei rifiuti può rappresentare per le comunità.








Lo sforzo a cui tendere – dichiara il Commissario della Ges.Co. Morriello – è quello di rendere i cittadini, ed in particolare le giovani generazioni, più consapevoli dei danni irreparabili provocati dai comportamenti individuali e collettivi di smaltimenti non eseguiti attraverso le filiere ufficiali e controllate, ma nello stesso tempo anche volto ad approcciare il problema senza demonizzazioni e inconsulti ostracismi alla realizzazione di adeguate strutture di riconversione del rifiuto urbano“.

Il commissario, con la dirigenza della struttura della società consortile, si farà promotore nelle prossime settimane di richiedere un incontro ai dirigenti scolastici della provincia per poter loro illustrare il senso dell’iniziativa e diffonderla tra la comunità scolastica.

– Gerardo Sano –







































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*