Lettera aperta dell’ex vicesindaco Angela D’Alto e dell’ex assessore Antonio Caporrino  ai concittadini

 

Dopo aver letto la lettera aperta del Sindaco, siamo obbligati a rispondere brevemente, non certo a lui ma per mettere in chiaro le cose a chi ha riposto in noi la propria fiducia e a tutti i cittadini.

I sottoscritti non sono debitori di alcunché nei confronti del Sindaco; debitore, semmai, è chi ha ricevuto appoggio e sostegno da chi gli ha portato voti e consenso (ribadiamo: 400 voti in due) per farlo eleggere, senza mai chiedere nulla in cambio. Nessuno di noi ha avuto bisogno della protezione del Sindaco da nessun punto di vista. Quanto alla ‘crescita’, stendiamo un velo pietoso poiché per anni, lealmente, abbiamo sostenuto solo ed esclusivamente la sua, nei ruoli apicali che ha ricoperto all’interno e all’esterno del Comune.

Quanto ai social, in questi anni i sottoscritti li hanno utilizzati solo per promuovere l’operato dell’amministrazione e per difendere la stessa e il Sindaco da qualsiasi accusa proveniente anche da chi oggi siede nella sua Giunta.

Per fare chiarezza sulla questione dimissioni, se i sottoscritti in quella occasione avevano ritenuto di rimettere le proprie deleghe nelle mani del sindaco e alla sua valutazione era perché contrari a come quello screening voleva essere organizzato. Tra i vari motivi, il principale è la nostra ferma convinzione che tali esami dovessero essere garantiti ai cittadini in sicurezza e gratuitamente e non a spese dei cittadini.

In conclusione, la gente di Monte San Giacomo sa perfettamente chi, in questi cinque anni, è stato sempre partecipe se non promotore delle iniziative intraprese dall’amministrazione comunale. Lo testimoniano atti amministrativi e iniziative pubbliche. La gente di Monte San Giacomo sa, altresì, chi in questi cinque anni è stato tra la gente senza mai sottrarsi al confronto, al dialogo, all’aiuto e anche alle critiche, a prescindere dal ruolo istituzionale.

La gente di Monte San Giacomo conosce, peraltro, le nostre persone e le nostre storie personali, familiari e politiche, e ogni tentativo di gettare fango su di noi non ci farà retrocedere dalla nostra posizione.

Dopo 20 anni in un caso e 30 nell’altro improvvisamente il Sindaco sostiene che siamo “maleducati, irriguardosi, assenti, passivi”. Appare quindi evidente che per difendere la propria posizione è pronto a mettere in campo qualsiasi motivazione e azione.

Dal canto nostro, saremo in campo a prescindere da chi guiderà la nostra squadra, pronti a rimetterci al giudizio degli elettori. L’accusa che emerge dalla lettera aperta del sindaco è quella di averlo sostenuto e fatto votare per 20 anni? Gli chiediamo scusa, e promettiamo che non accadrà più .

A voi cittadini promettiamo una sola cosa: che resteremo noi stessi, quelli che avete conosciuto da sempre.

In un momento così difficile, riteniamo che sia necessario garantire un clima di serenità ed evitare logiche da vecchia politica fatta di accuse personali, consapevoli che le preoccupazioni delle persone sono di ben altra natura.

– Angela D’Alto – Antonio Caporrino


  • Articoli correlati:

26/04/2021 – Crisi politica a Monte San Giacomo. Accetta:”Ai cittadini bisogna sempre dire la verità”

22/04/2021  – Tensione politica a Monte San Giacomo. Il Sindaco revoca l’incarico in Giunta a D’Alto e Caporrino

3 Commenti

  1. Ghino di Tacco says:

    Sì, vabbè, ma l’Ancillotto?

  2. Angela una come te poteva andarsene a vivere a milano o a roma, invece sei rimasta a s. Giacomo. Mi commuove il tuo attaccamento al paese, la passione che metti nell’ amministrare il tuo comune. Beata te

  3. Ghino di Tacco says:

    Il sindaco è stato molto chiaro nella sua lettera, ha detto: “Ai cittadini bisogna dire sempre la verità”.
    Quando si dice “bussare a denari e vedersi rispondere a coppe”.
    Non avete risposto alla domanda sul vaccino.
    Il silenzio o la menzogna pregiudicano  il diritto di sapere che è uno dei cardini della democrazia, e oltretutto portano quasi sempre male in politica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*