In questi giorni il Covid-19 crea notevoli disagi nel Vallo di Diano anche per ciò che concerne la distribuzione della corrispondenza postale. Infatti il virus ha preso di mira il Centro Distribuzione di Poste Italiane che ha sede a Polla, unico per il comprensorio valdianese, dal quale viene smistata la posta per ben 13 zone.

A questo proposito è intervenuto il sindaco di Teggiano, Michele Di Candia, facendosi carico delle preoccupazioni di tanti. Il primo cittadino teggianese, così, si è messo in contatto con il Direttore di Area, Gaudiosi, chiedendo di intervenire sulla delicata situazione.

Non passa giorno in cui non ricevo telefonate dai cittadini i quali non ricevono la posta da circa 10 giorni – afferma Di Candia -. Mi è stato riferito dal dottore Gaudiosi che il Covid purtroppo ha colpito il Centro Distribuzione di Polla tanto che ben 7 portalettere hanno contratto il virus. Altri colleghi si sono giustamente messi in isolamento per contatto, pertanto l’organico è ridotto al lumicino. Comprendiamo bene il disagio che stanno vivendo nel Centro Distribuzione e ho avuto rassicurazioni che saranno impegnati dei portalettere a contratto determinato i quali nelle prossime ore provvederanno a smistare nelle varie aree del Vallo di Diano prioritariamente la posta che richiede maggiore tempestività nella consegna, come ad esempio le raccomandate“.

Nell’augurare un pronto rientro in servizio a tutti i portalettere che hanno contratto il virus – conclude Di Candia – auspichiamo che in tempi brevissimi si possa dare soluzione al problema“.

– Chiara Di Miele –

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano