Il cosiddetto Decreto Rilancio dovrebbe prevedere l’abolizione fino al 31 ottobre della tassa per l’occupazione del suolo pubblico (TOSAP) per tutti gli spazi aggiuntivi che baristi, ristoratori e titolari di pubblici esercizi in genere dovranno utilizzare in vista della riapertura, per garantire il distanziamento sociale.

Il gruppo “Auletta Nova” ha inoltrato però ulteriori proposte al sindaco di Auletta Pietro Pessolano per agevolare la riapertura delle attività del paese e tra le prime cose viene chiesta la proroga dell’esenzione della TOSAP fino alla fine dell’anno.

Riteniamo opportuno l’aumento della superficie concedibile al massimo, occupando se necessario anche eventuali posti auto, e che le richieste dei cittadini vengano esaminate nel minor tempo possibile, in un massimo di 24 ore – afferma il capogruppo Antonio Caggiano -. Per la richiesta si potrebbe pensare ad una semplice comunicazione tramite e-mail”.

Auletta Nova” propone, inoltre, di consentire, in via straordinaria e temporanea, a quante più possibili attività economiche di ampliare la superficie destinata alla clientela sul suolo pubblico antistante il proprio esercizio commerciale eventualmente con l’ausilio di dehors. L’occupazione dovrà vedere la presenza di sedie e tavolini posizionati in maniera tale da garantire le norme sul distanziamento sociale previste nell’ambito delle misure di contrasto alla diffusione del Coronavirus.

Si potrebbero prevedere, almeno per il sabato pomeriggio e la domenica – sottolinea Antonio Caggiano –, apposite zone pedonali per consentire alle attività di poter aumentare i propri spazi destinati ai clienti e permettere di fruire dei servizi in maniera sicura”.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*