Il dato dei positivi in Campania è preoccupante. Se il trend è questo noi non arriveremo a ottobre, dovremo fare nuove chiusure già a fine agosto”. Così il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca nel corso della diretta Fb del venerdì per fare il punto della situazione sui contagi, sulle misure per contenere l’epidemia e sulla campagna vaccinale, in particolare per quanto riguarda il mondo scolastico.

Avere immunizzato già oggi tutto il personale scolastico è il presupposto indispensabile per aprire le scuole a settembre – ha spiegato -. Stiamo lavorando per evitare, se è possibile, la Dad e aprire tutte le scuole in sicurezza. Ma manca il completamento della vaccinazione degli alunni. Noi continuiamo a vaccinare anche gli under 18, ma è evidente che se vogliamo aprire le scuole in presenza dobbiamo completare, perlomeno per l’80%, la vaccinazione degli alunni anche sotto i 18 anni”. Per gli under 18 De Luca ha chiesto al Governo una sola e univoca valutazione. “Ci stiamo preparando per utilizzare a pieno regime l’ultima settimana di agosto e i primi 15 giorni di settembre per vaccinare tutta la popolazione studentesca. È l’unica possibilità reale che abbiamo per aprire tutte le scuole in presenza, il resto solo chiacchiere al vento” ha sottolineato ancora.

Oggi su 7600 tamponi risultano 226 positivi. “È un dato preoccupante – continua De Luca -. Se noi avessimo un numero di positivi rapportato alla popolazione della Campania su quella italiana dovremmo avere 140 positivi, ne abbiamo invece 226. Di questi, abbiamo 26 sintomatici, un dato per un verso tranquillizzante, ma gli asintomatici contagiano. Questo era prevedibile, ma se pensiamo che siamo a luglio e abbiamo 226 positivi quando a luglio dello scorso anno non avevamo praticamente nessun positivo, ci rendiamo conto del pericolo che stiamo correndo. È vero che abbiamo un numero elevato di persone vaccinate, ma è vero anche che abbiamo un 15% sopra i 60 anni che non ha voluto vaccinarsi e abbiamo le varianti. Quindi abbiamo un dato positivo in più rispetto a un anno fa, i vaccinati, ma un dato preoccupante che è rappresentato dalla variante Delta che ha una capacità di contagio e un’aggressività davvero grandissima“.

Oltre 2 milioni di campani risultano immunizzati con la doppia dose di vaccino anti-Covid e per settembre il Presidente della Regione punta a 6 milioni di campani protetti dalla doppia dose. In seguito dovrà proseguire lo sforzo organizzativo fino a dicembre. In merito all’obbligo della mascherina all’aperto ha poi invitato le Forze dell’Ordinead essere meno rilassate e a procedere con le sanzioni nei confronti di chi non la indossa o la tiene sul collo, che è la categoria degli imbecilli doppi. La mascherina va tenuta sulla bocca e sul naso, non è un grosso sacrificio“.

 

 

2 Commenti

  1. Giovanni Alberto says:

    Sig.DE LUCA, è vero quello che dice. Purtroppo non tutti abbiamo la stessa “TESTA” e ciò è grave. Speriamo che vengono accolte le sue esortazioni. Detto questo, voglio mettere in risalto una problematica che lei non ha ritenuto, volutamente oppure per mera svista, non so, menzionare, vale a dire il problema trasporti. Lei dice che devono essere vaccinati gli studenti a partire dai 12 anni, Bene, ma per i trasporti come la mettiamo? Con l’apertura delle scuole i mezzi pubblici vengono usati anche da non studenti. E Allora?

  2. Erminio+Ottone says:

    Prova a vaccinare mio figlio!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*