Il Presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca, come ogni venerdì, in diretta sui social ha fatto il punto sui contagi, sulla campagna vaccinale, anche in vista dell’apertura delle scuole, sul Green Pass e sulle misure per il contenimento dell’epidemia da Covid-19.

Un anno fa non avevamo milioni di italiani vaccinati – ha esordito – e abbiamo un inizio di ripresa economica che ci incoraggia ma che va avanti rapportata all’evoluzione dell’epidemia. Intanto è una ripresa forte della nostra economia. Per il resto dobbiamo capire come muoverci per evitare di fare passi indietro e fare fronte ai problemi nuovi determinati dalla variante Delta“.

Per De Luca l’obiettivo prioritario è che “dobbiamo completare quanto prima possibile la campagna di vaccinazione. Più si ritarda la campagna di vaccinazione più cresce il pericolo di diffusione di varianti come la variante Delta, quindi più cresce il pericolo che la fase dell’epidemia si prolunghi nel tempo. Vaccinarsi quanto prima possibile è indispensabile per contenere e poi sconfiggere l’epidemia Covid. Vaccinarsi quanto prima possibile e quanti più è possibile per consentire la ripresa delle attività economiche”.

In merito alle scuole la priorità è completare la vaccinazione per gli studenti under 18:”Ormai somministriamo solo Pfizer e Moderna, sono vaccini sicuri. Per evitare di tornare di nuovo alla didattica a distanza e per riuscire finalmente quest’anno a mandare a scuola in presenza le ragazze e i ragazzi. Se non si raggiunge un’immunità di gregge ci sarà di nuovo la necessità della Dad, dipende solo da noi e dal nostro senso di responsabilità”.

De Luca ha attaccato il leader della Lega Matteo Salvini e quei politici “che per lisciare il pelo alle attività economiche rischiano di produrre quel contagio che poi determina la chiusura delle stesse attività per tre mesi. Quando il segretario della Lega dice che sotto i 40 anni possiamo evitare di fare il vaccino siamo alla follia. Ma come si può dire una cosa simile in maniera responsabile?”.

Evitiamo di seguire nella linea della irresponsabilità quelli che devono farsi pubblicità politica breve determinando un danno per tutte le attività produttive” ha proseguito. L’attacco del Presidente della Regione anche ai “No Vax”:”La libertà con la campagna di vaccinazione non c’entra niente“. Oggi in Italia è obbligatoria la vaccinazione per il personale sanitario mentre in Campania il personale scolastico è stato immunizzato al 100%.

Condivido la proposta di Carlo Bonomi (presidente di Confindustria) sull’obbligatorietà dei vaccini sui luoghi di lavoro – ha dichiarato ancora De Luca -. È una proposta seria. Coinvolgiamo i sindacati ma anche sui luoghi di lavoro, se vogliamo garantire continuità delle attività produttive, dobbiamo pretendere che chi va a lavorare in una comunità poi la rispetti e si faccia il vaccino”.

Poi l’invito agli amministratori pubbliciad eliminare ogni evento che determina assembramenti incontrollabili” e l’appello alle forze dell’ordine di Salerno “in relazione ad assembramenti che si mescolano con lo spiaccio di droga, soprattutto in Piazza Abate Conforti e Piazza della Concordia dove bisogna fare controlli e interventi con il pugno di ferro per i contagi, per lo spaccio di droga e per l’abusivismo“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.