Discoteche chiuse da domani, lunedì 17 agosto, in tutta Italia e mascherine obbligatorie nei luoghi di assembramento all’aperto.

La nuova decisione che avrà effetto almeno fino al 7 settembre è giunta dopo la riunione con i governatori convocata dal ministro degli Affari regionali Francesco Boccia. Alla riunione hanno partecipato anche il ministro per lo Sviluppo economico Stefano Patuanelli e il ministro della Salute Roberto Speranza.

“Sono sospese all’aperto o al chiuso – si legge nell’ordinanza a firma del ministro della Salute Speranza – le attività del ballo che abbiano luogo in discoteche, sale da ballo e locali assimilati destinati all’intrattenimento o che si svolgono in lidi, stabilimenti balneari, spiagge attrezzate, spiagge libere, spazi comuni delle strutture ricettive o in altri luoghi aperti al pubblico”.

Obbligatorio, inoltre, l’utilizzo della mascherina all’aperto in qualsiasi luogo dove possono formarsi assembramenti, dalle ore 18 alle 6.

“E’ fatto obbligo di usare protezioni delle vie respiratorie anche all’aperto – si legge – negli spazi di pertinenza dei luoghi e locali aperti al pubblico nonché negli spazi pubblici (piazze, slarghi, vie) ove per le caratteristiche fisiche sia più agevole il formarsi di assembramenti anche di natura spontanea e/o occasionale”.

“Restiamo uno dei Paesi più sicuri – le parole del ministro Boccia – questa condizione non è casuale ma figlia dei sacrifici che abbiamo fatto e che vanno difesi. Ora è il momento di andare avanti ma limitando al massimo le attività che presuppongono contatti fisici e assembramenti incontrollabili Utilizziamo il passaggio parlamentare del Dl agosto per ristorare le attività che subiranno perdite”.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.