Con una nuova ordinanza il Presidente della Campania, Vincenzo De Luca, ha previsto nuove disposizioni valide su tutto il territorio regionale. Riprendono calcetto e basket, le attività di ballo nelle discoteche, sagre e performance di bande musicali.

Da oggi sono infatti consentiti gli spettacoli e le performance delle bande musicali, esclusivamente in postazione fissa. Dal 4 luglio è consentita l’attività di ballo nelle discoteche e locali simili destinati all’intrattenimento, in particolar modo serale e notturno, rispettando alcune regole come il divieto di assembramento. Il ballo, in questa fase, può essere consentito esclusivamente negli spazi esterni, come giardini e terrazze, eccetto che, nei locali al chiuso, l’attività si svolga vicino ai tavoli predisposti nel caso di cene spettacolo o serate con musica, senza prevedere piste da ballo. Gli utenti dovranno indossare la mascherina negli ambienti chiusi e aperti tutte le volte che non è possibile rispettare la distanza interpersonale di un metro. Nel caso delle discoteche non è consentita la consumazione di bevande al banco.

Dal 6 luglio via agli sport di contatto, ma l’accesso alla sede sportiva potrà avvenire solo in assenza di sintomi per un periodo precedente all’attività pari almeno a 3 giorni.

A partire dal 10 luglio è consentito lo svolgimento di sagre, fiere e altri eventi e manifestazioni locali assimilabili. Bisognerà riorganizzare gli spazi, anche mediante segnaletica a terra, per consentire l’accesso in modo ordinato, al fine di evitare assembramenti di persone e di assicurare il mantenimento di almeno un metro di separazione tra gli utenti, ad eccezione di componenti dello stesso nucleo familiare, conviventi o persone non soggette al distanziamento interpersonale (aspetto che afferisce alla responsabilità individuale). E’ obbligatoria la disinfezione delle mani da parte del cliente prima della manipolazione dei prodotti o, in alternativa, dovranno essere messi a disposizione guanti monouso.

L’ordinanza n.59 dell’1 luglio proroga il divieto di vendita con asporto di bevande alcoliche dopo le ore 22 da parte di qualsiasi esercizio commerciale; dalle ore 22 alle 6 è vietato il consumo di bevande alcoliche nelle aree pubbliche ed aperte al pubblico, comprese ville e parchi comunali.

E’, inoltre, revocato il limite di utilizzo dei posti sui mezzi da diporto privati.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*