L‘ex sindaco di Eboli, Massimo Cariello, è stato condannato in primo grado a 6 anni e 4 mesi di reclusione con interdizione perpetua dai pubblici uffici nell’ambito di un processo con giudizio immediato nella Seconda Sezione Penale del Tribunale di Salerno.

Due i capi d’imputazione per l’ex primo cittadino: una condanna a 4 anni e 4 mesi per corruzione e 2 anni per abuso d’ufficio relativamente alla delibera per aumentare l’indice di edificabilità di un terreno di un imprenditore caseario e per l’intermediazione chiesta per favorire la figlia di un consigliere ebolitano in un concorso al Comune di Cava de’ Tirreni.

Il pm Francesco Rotondo aveva chiesto una condanna a 9 anni.

A carico di Cariello è stato fissato il pagamento delle spese processuali e una provvisionale di 10mila euro in favore del Comune di Eboli e di 5000 euro per il Comune di Cava de’ Tirreni che si sono costituiti parti civili.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.