La solidarietà va sempre più crescendo, sembra ormai più tenace del Coronavirus. Sono in tanti in questi giorni a spendersi per dare una mano e ancora di più per contribuire a rafforzare le strutture ospedaliere che, a causa della saturazione dovuta all’epidemia, potrebbero non farcela da sole.

Così il Lions Club Tanagro-Polla-Teggiano, presieduto dall’imprenditore di Polla Giuseppe Curcio, ha subito palesato il proprio interesse per le sorti dell’ospedale “Luigi Curto” che sta dimostrando di saper combattere in prima linea contro un nemico invisibile ma tanto virulento.

Il sodalizio leonino, che si contraddistingue da sempre per una particolare dedizione a fare del bene, ha donato all’ospedale di Polla un ventilatore per la Terapia Intensiva che è stato consegnato oggi al Direttore Sanitario Luigi Mandia.

L’idea di una raccolta fondi all’interno del nostro Club, di cui fanno parte diversi imprenditori del Vallo di Diano, è partita venerdì – spiega Curcio – quando abbiamo chiesto all’ASL Salerno di cosa ci fosse realmente bisogno e così ci siamo attivati per acquistare il ventilatore che oggi è stato consegnato all’ospedale ‘Luigi Curto’ per la Terapia Intensiva. Credo che in questo momento dobbiamo creare tutti i presupposti affinchè sia permesso alle strutture sanitarie di gestire l’emergenza nel migliore dei modi e ringrazio a questo proposito tutti gli amici membri del Club per aver reso concreta questa idea. Siamo in guerra, purtroppo è la verità, ma dobbiamo essere positivi, guadare avanti e, soprattutto, dobbiamo rimanere a casa“.

– Chiara Di Miele –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*