Anche questa settimana sono continuati incessanti i controlli delle Forze dell’Ordine attraverso una intensa e costante azione di prevenzione e di monitoraggio, volta a contrastare la diffusione del Coronavirus, che ha interessato tutta la provincia di Salerno, soprattutto nelle ore serali durante le quali la movida è ancora molto intensa, favorita dal protrarsi del clima estivo.

Nel Capoluogo la festività di San Matteo ha incrementato la presenza di persone per strada anche nella prima parte della settimana: la cerimonia religiosa in Piazza della Libertà ha visto la partecipazione di migliaia di persone e le Forze dell’Ordine sono state presenti a garanzia del rispetto delle normative anti Covid-19 e a tutela della serenità in una giornata così tanto sentita dai cittadini di Salerno.

Dispositivi di protezione individuale, rispetto del distanziamento, divieto di assembramenti e possesso del Green Pass: sono stati questi gli oggetti principali dei controlli delle Forze dell’Ordine rivolti non solo ai cittadini ma anche agli esercizi pubblici.

Tutte le zone del Capoluogo, maggiormente interessate dalla movida per la presenza di locali dove maggiori sono i rischi di possibili affollamenti, sono state controllate dal dispositivo interforze che vede il coordinamento tra la Polizia di Stato, l’Arma dei Carabinieri e la Guardia di Finanza, e anche la preziosa sinergia operativa con la Polizia Provinciale, le Polizie Locali ed i Militari dell’Esercito Italiano, che attuano le direttive indicate nell’ordinanza disposta dal Questore dopo le indicazioni emerse dal Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presieduto dal Prefetto di Salerno.

Sono stati controllati 7194 persone, 3862 veicoli e 743  esercizi pubblici.

Sono state, inoltre, elevate 14 sanzioni per mancato rispetto delle normative e 3 esercizi commerciali in provincia sono stati multati per aver fatto entrare all’interno dei propri locali persone prive di Green Pass.

Delle 14 sanzioni, 4 sono state fatte dalla Polizia ferroviaria di Salerno, chiamata ad intervenire in aiuto dei capitreno di 4 treni a lunga percorrenza, in quanto a bordo dei mezzi erano state trovate persone che avevano acquistato i biglietti pur senza avere il Green Pass.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano