Nell’azione di prevenzione e contrasto alla diffusione del Coronavirus è continua l’attività delle Forze dell’Ordine sul territorio provinciale.

Sono così proseguiti i servizi di vigilanza a livello di coordinamento interforze disposti con un’ordinanza dal Questore della Provincia di Salerno che d’intesa con i Comandanti Provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza ed avvalendosi della preziosa collaborazione dell’Esercito Italiano, della Polizia Provinciale e della Polizia Municipale di Salerno, hanno conseguito i seguenti risultati:

  • 7714 persone controllate
  • 4488 veicoli controllati
  • 2431 esercizi pubblici controllati
  • 245 persone sanzionate per mancato uso della mascherina o perché fuori dal comune di residenza senza giustificato motivo
  • 2 persone sanzionate penalmente per violazione all’art.2 co.3 d.l.33/2020 per inosservanza al divieto di mobilità dalla propria abitazione, in quanto sottoposti alla quarantena
  • 27 titolari di esercizi commerciali sanzionati per mancato rispetto delle normative anti Covid
  • 4 attività o esercizi chiusi, ex artt. 2 e 4 .l. 35/2020

In particolare, in questo fine settimana, a Salerno i gestori di sei esercizi di vicinato (tre nel centro storico, due in via Trento ed un altro in zona Torrione), sono stati sanzionati perché hanno continuato l’attività di distribuzione di bevande e alimenti oltre l’orario stabilito in violazione all’ordinanza sindacale che dispone la chiusura alle ore 18. Inoltre, a carico di alcuni di essi, è stata contestata la violazione per la mancata esposizioni dei cartelli informativi legati all’emergenza Covid e dei prodotti igienizzanti.

A Pontecagnano il gestore di un noto ristorante è stato sanzionato per aver svolto attività di consumazione non autorizzata. È stata disposta la chiusura del locale.

A Battipaglia è stato sanzionato, con la contestuale chiusura, un circolo ricreativo perché consentiva la consumazione di cibo ad alcuni avventori assembrati all’interno e tra l’altro sprovvisti dei dispositivi di protezione individuale. Sono stati sanzionati anche gli avventori.

Alla luce di quanto emerso in merito alla diffusione delle varianti del virus, le Forze dell’Ordine invitano ad assumere comportamenti responsabili.

– Claudia Monaco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*