Nel fine settimana sono stati ulteriormente intensificati i controlli volti a regolamentare la movida a Salerno in relazione all’emergenza epidemiologica da Coronavirus.

I risultati ottenuti sono stati soddisfacenti grazie al serio e responsabile comportamento dei vari commercianti, in particolare dei gestori di bar e ristoranti che, ben consci del rischio che si corre, hanno puntualmente osservato le regole imposte in materia sanitaria per arginare la diffusione del contagio.

Al riguardo gli accertamenti amministrativi effettuati in oltre 70 locali e pub del centro cittadino e della provincia non hanno fatto registrare significative irregolarità, né in relazione alla vendita di bevande alcoliche, nel rispetto delle modalità e dei limiti degli orari di somministrazione, né riguardo ad episodi di intemperanza.

Si è reso necessario però procedere alla chiusura provvisoria per 5 giorni di un bar e di una paninoteca a Salerno per aver violato le misure volte al contenimento della diffusione del virus.

Le forze di polizia, dislocate sul territorio provinciale per verificare l’osservanza della normativa, hanno effettuato una serie di controlli che hanno condotto all’identificazione di 140 persone e 40 veicoli. La Squadra Mobile ha sequestrato della cannabis elevando a carico del trasgressore una contestazione amministrativa per uso personale.

La locale Capitaneria di Porto, di concerto con la Polizia Municipale, ha effettuato controlli sia sul Molo Masuccio Salernitano per i traghetti diretti in Costiera Amalfitana che in 5 stabilimenti balneari, sanzionandone 2 per occupazione abusiva dell’arenile demaniale. Pattuglie della Polizia Locale, infine, hanno assicurato servizi finalizzati al contrasto della prostituzione, elevando tre verbali e due DASPO urbani.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*