Con l’obiettivo di avvicinare gli studenti ai temi della prevenzione e al contrasto del fenomeno della violenza, alle regole fondamentali della convivenza civile, all’eliminazione degli stereotipi che sono alla base dell’intolleranza e della discriminazione, proponendo modelli alternativi di comportamento, il Dipartimento per le Pari Opportunità invita le istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado a presentare delle proposte progettuali fino al 5 dicembre mirate a promuovere il rispetto reciproco, prevenire fenomeni di violenza, aggressività, bullismo e cyberbullismo, promuovere l’apertura al dialogo per conoscere e superare i conflitti interpersonali, realizzare contenuti innovativi e sperimentali per prevenire e combattere il fenomeno della violenza in ambito scolastico e tra le nuove generazioni, favorire la creazione di una rete di scuole per implementare lo scambio e il confronto di conoscenze ed esperienze sviluppando ulteriormente l’educazione al rispetto del prossimo e favorire il benessere nelle relazioni interpersonali attraverso un ambiente accogliente ed inclusivo.

Domenica Marianna Lomazzo

La misura prevede l’erogazione di un finanziamento di 5 milioni di euro per l’organizzazione di iniziative in ambito scolastico per l’attuazione del punto 5.2 Educazione del “Piano d’azione straordinario contro la violenza sessuale e di genere”. Al fine di assicurare la selezione di un congruo numero di istituzioni scolastiche o delle loro reti, ciascun progetto non potrà richiedere un finanziamento superiore a 150mila euro. Ciascuna istituzione scolastica, singola o capofila di rete, può proporre la candidatura di un solo progetto. Le domande vanno inviate alla Presidenza del Consiglio dei Ministri – Dipartimento per le Pari Opportunità attraverso il portale www.mirror440scuola.it, entro e non oltre le ore 23.59 del 5 dicembre.

Bisogna prevenire il fenomeno della violenza contro le donne anche attraverso l’informazione e la sensibilizzazione della collettività, – dichiara il consigliere di Parità Domenica Marianna Lomazzo nel suo appello ai dirigenti scolastici – rafforzando la consapevolezza degli uomini e dei ragazzi nel processo di eliminazione della violenza contro le donne. Occorre sensibilizzare, informare e formare gli studenti. Anche attraverso un’adeguata valorizzazione della tematica nei libri di testo“.

– Chiara Di Miele –


 

Un commento

  1. pensiamoallecosenecessarie says:

    Ma De Luca lo sa’?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.