Lunedì pomeriggio si è tenuta, presso il Consorzio di Bonifica Integrale Vallo di Diano e Tanagro, la riunione del Consiglio dei Delegati che, all’unanimità, ha dato il proprio assenso per l’inizio delle attività riguardanti i lavori di manutenzione e l’esercizio dell’irrigazione 2020, nelle more dell’approvazione del bilancio.

L’autorizzazione del Consiglio è estesa anche ai lavori che il Consorzio dovrà realizzare nel fiume Calore-Tanagro sulla base della convenzione sottoscritta con Campania Ambiente e Servizi
S.p.A., società in House della Regione, il 5 febbraio. Un’iniziativa quest’ultima di fondamentale importanza per il territorio che da anni attende che vengano rimosse le varie criticità presenti lungo il fiume e che, come noto, rappresentano la causa principale di ricorrenti fenomeni di esondazioni ed allagamenti nella piana.

Definite tempestivamente le procedure amministrative, si è pronti per dare avvio ai lavori nel fiume che saranno attuati dal Consorzio e dalle squadre operative di Campania Ambiente e Servizi. Lunedì 24 febbraio partiranno i lavori nel primo tronco, ossia nel tratto del fiume che interessa il centro abitato di Polla fino a Ponte Polio. Il Consorzio interverrà con i propri mezzi e i propri operai e darà avvio ai lavori di decespugliamento meccanico.

Abbiamo voluto accogliere questa sfida e questa opportunità – dichiara il presidente Beniamino Curcioconvinti che il Consorzio per le sue prerogative e per la sua storia, a prescindere dalle competenze, sia chiamato a svolgere un ruolo di primo piano nel mantenere in efficienza il Fiume Calore-Tanagro. Un doveroso ringraziamento al Consiglio dei Delegati che ha voluto condividere con la Presidenza tale iniziativa ed un doveroso ringraziamento alla Regione, in particolar modo all’Assessore Corrado Matera, che ha consentito il raggiungimento di questo importante risultato che vede il Consorzio protagonista dell’iniziativa“.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*