Ha avuto luogo ieri sera il Consiglio comunale di Sant’Arsenio. La seduta è cominciata con la richiesta del consigliere indipendente Andrea Vricella di sospendere per dieci minuti il Consiglio e parlare con la maggioranza in disparte.

Si è poi passati alla trattazione del primo punto che ha riguardato la revisione periodica delle partecipazioni, argomento a scadenza annuale e che riguarda la partecipazione dell’Ente ad organismi di livello sovracomunale.

So che è giunta a questo Comune una richiesta di risposte da parte della società Metasport che vuole subentrare nella gestione della parte sportiva del Centro Meridionale – dichiara il consigliere di minoranza Nicola Costa – . Da grande risorsa che doveva essere per questo territorio è stata abbandonata da tutti. Non è arrivata risposta di partecipazione alla manifestazione di lunedì né una volontà favorevole o contraria a dare una mano”.

Come sottolineato dal sindaco Donato Pica, si tratta di  “un argomento complesso che comporta una serie di valutazioni di ordine tecnico, amministrativo e anche finanziario”.

Allo stato attuale, quindi, Pica ritiene impossibile chiedere a pochi giorni dalla data di chiusura del servizio un impegno da parte di un Comune. Necessaria, secondo il primo cittadino, almeno una settimana in più per affrontare la problematica.

Vista l’esiguità del numero dei presenti, il primo cittadino ha chiesto di non trattare gli altri due punti e il gruppo di minoranza “Sì Cambia” ha abbandonato l’aula.

Nei piccoli Comuni i consiglieri di minoranza sono relegati ad un ruolo di mera presenza e non possono incidere nella programmazione dell’iter amministrativo – sostengono – Crediamo di aver dato segnali di disponibilità alla collaborazione e sempre con questo spirito abbiamo richiesto la costruzione di tre Commissioni d’Inchiesta per meglio esaminare alcune criticità. Abbiamo sempre trovato un muro e non la collaborazione che solo a parole era auspicata dal sindaco. Le nostre istanze non sono mai state prese in considerazione. Ci troviamo di fronte all’ennesima presa in giro nei nostri confronti”.

Il gruppo ha affermato che dopo diversi mesi non si è convocato nessun Consiglio nonostante la  richiesta. Inoltre, è stata convocata l’assise senza gli argomenti richiesti e non hanno trovato all’ordine del giorno quanto richiesto dal Segretario comunale e dalla Responsabile amministrativa ossia il riconoscimento dei debiti fuori Bilancio.

“Non assistiamo alla farsa di una seduta in cui assessori e consiglieri fanno solo atto di presenza – concludono – Non esprimono pareri né danno contributi alla discussione ma alzano solo la mano per approvare decisioni già prese. Non hanno il coraggio di fare l’unico gesto responsabile e cioè staccare la spina a questa maggioranza”.

– Annamaria Lotierzo –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*