Chiude la Cooper Standard a Oliveto Citra. Vicinanza (Cisal):”A rischio anche operai di Battipaglia” "Sarebbe auspicabile un Consiglio intercomunale tra le due Amministrazioni"





































Un Consiglio comunale intercomunale per fare luce sul futuro degli operai di Cooper Standard di Oliveto Citra e Battipaglia. A chiederlo ai Sindaci delle due comunità è il sindacalista della Cisal provinciale, Gigi Vicinanza, alla luce delle ultime vicende che hanno portato ad attivare le procedure di licenziamento per i 95 dipendenti della fabbrica di Oliveto Citra.

Condivido le parole del sindaco Mino Pignata, – dichiara Vicinanza – ma questo non può essere un problema che deve interessare solo la comunità di Oliveto Citra. A Battipaglia ci sono altri 90 lavoratori il cui futuro è incerto e dunque sarebbe auspicabile un Consiglio intercomunale tra le due Amministrazioni per concordare, insieme ai sindacati, una strategia che possa portare a sensibilizzare i vertici dell’azienda e scongiurare il pericolo dei licenziamenti“.

L’intesa tra i due Comuni servirebbe, secondo Vicinanza, a sensibilizzare i piani alti della politica come Regione Campania e Governo Conte. “Ribadisco il concetto già espresso qualche settimana fa: – continua – schierarsi quando la situazione è irreversibile non serve a nulla. Sulla Cooper Standard forse si è aspettato troppo, ma ora è inutile rinvangare il passato. Vorrei che la Sindaca, sensibile al tema del lavoro, si mobiliti per dare solidarietà a questi operai che portano in alto il nome di Battipaglia all’interno dell’industria automobilistica. Sul fronte sindacale, invece, non abbasserò la guardia per evitare che la produzione della Piana del Sele diminuisca”.




– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

9/11/2018 – La Cooper Standard chiude a Oliveto Citra. Il sindaco Pignata:”Bisogna salvare i 95 posti di lavoro”





























Commenta la notizia

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*