Continua senza sosta l’attività del centro vaccinale di Sala Consilina, situato a Trinità presso l’ex Scuola Elementare “Fonti” in via Santa Maria degli Ulivi. Dopo poco più di un mese dall’apertura sono tantissime le persone che qui hanno ricevuto il proprio vaccino.

Per capire la risposta della cittadinanza, come si sta organizzando il centro e con quale ritmo stanno procedendo al momento le somministrazioni, abbiamo parlato con il consigliere del Comune di Sala Consilina con delega alla Sanità Bartolo Lettieri e con il primo cittadino Francesco Cavallone.

Attualmente sono state vaccinate 3000 persone che hanno completato l’iter ricevendo la prima e la seconda dose – spiega Lettieri -. Stiamo procedendo bene e nei primi dieci giorni di giugno riusciremo a convocare la fascia d’età 50/60, subito dopo inizieremo con la fascia 40/50. Stiamo andando avanti bene e quindi rispettiamo le statistiche. I cittadini giungono al centro in maniera composta e rispettano le regole. Sono tranquilli, rilassati e si vogliono vaccinare. Qualcuno ha tentennato per la somministrazione di AstraZeneca però scendendo con la fascia d’età questo farmaco non verrà utilizzato e si perderà così anche meno tempo. Le persone che per qualsiasi problema non possono ricevere qui la dose vengono mandate in un ambiente protetto come l’ospedale di Polla“.

Il centro è aperto tutti i giorni tranne il lunedì e qualche volta il mercoledì. Vengono inoculati circa 1.500 vaccini a settimana, prevalentemente ai cittadini del posto e a quelli di Montesano sulla Marcellana.

Per quanto riguarda gli Open Day il consigliere ha chiarito: “Non credo verranno organizzati. Nell’unico fatto non c’è stata tanta disciplina, si è presentata gente giovane di età o a cui non spettava la dose a discapito di chi ne aveva realmente bisogno. Non ritengo giusto organizzare queste giornate perché non c’è ordine, secondo me vale la pena aspettare qualche settimana in più senza creare confusione e assembramenti.

La campagna di vaccinazione, importante in tutto il territorio, sta proseguendo, il contagio si abbasserà conseguenzialmente – dichiara il sindaco Cavallone -. La gente è ordinata ed è ansiosa di sottoporsi all’inoculazione del vaccino perché tutti hanno ancora paura di contrarre il Covid, specialmente in prossimità delle vacanze estive. Il centro vaccinale di Sala Consilina è gestito in maniera egregia, la struttura è grande e ci sono tutti gli spazi adatti. Un bel lavoro fatto in collaborazione tra la struttura amministrativa comunale e quella gestionale dell’ASL. Più vacciniamo, più facilmente raggiungeremo l’obiettivo di tornare alla vita normale“.

Per quanto riguarda la situazione epidemiologica a Sala Consilina, Cavallone ha sottolineato che i contagi sono diminuiti e restano attualmente circa 30 persone ancora positive. Ha ricordato come il paese da lui guidato in due delle tre ondate ha avuto un picco di 150 contagi ed ora la situazione è sotto controllo. Ha raccomandato la cittadinanza e soprattutto i giovani di non abbassare la guardia ma continuare a mantenere il distanziamento e utilizzare la mascherina fino a nuove disposizioni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*