Il centro antiviolenza Aretusa di Atena Lucana, gestito dall’Associazione Differenza Donna aderisce alla mobilitazione per domani, Giornata mondiale contra la violenza sulle donne, partecipando ad una serie di incontri di grande portata simbolica e culturale promosse a livello nazionale e locale tra cui Roma, Polla, Vietri di Potenza e Petina.

Il centro dedica questa giornata alla memoria delle 26 donne migranti sbarcate nel porto di Salerno lo scorso 5 novembre a bordo della nave Cantabria e a tutte le donne che non possono far sentire la propria voce. Una delegazione di Aretusa parteciperà all’evento #InQuantoDonna, che si terrà alle ore 11.30 a Roma presso l’Aula di Palazzo Montecitorio, presieduto dalla Presidente della Camera dei Deputati Laura Boldrini.

Sarà questa un’occasione per condividere testimonianze ed esperienze di donne vittime di violenza di genere, e di donne a vario titolo impegnate nel supporto alle vittime e nel contrasto del fenomeno della violenza degli uomini sulle donne. Interverranno, tra le altre, Serafina Strano, dottoressa della Guardia medica di Trecastagni, vittima di stupro durante un turno di notte, Concetta Raccuia, mamma di Sara Di Pietrantonio vittima di femminicidio uccisa il 29 maggio 2016, Blessing Okoedio, vittima di tratta, Antonella Veltri, vicepresidente Rete D.i.Re Donne in Rete contro la violenza, Maria Monteleone, procuratrice aggiunta e capo del pool antiviolenza della Procura di Roma, Serena Dandini, scrittrice e autrice teatrale e televisiva, Maria Elena Boschi, sottosegretaria di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Nel pomeriggio la delegazione di Aretusa parteciperà al corteo Non una di meno, una marea di donne che anche quest’anno invaderà le strade della Capitale, per dare risonanza ai temi e alle questioni care alle addette ai lavori, ma spesso sottovalutati dalla classe dirigente politica ed istituzionale come le criticità legislative, il ruolo dei centri antiviolenza e i percorsi di autonomia delle donne, l’educazione alle differenze, la libertà di scelta.

Il centro Aretusa sarà inoltre ospite dell’evento No alla violenza sulle donne – Vietri di Potenza organizzato dallAssociazione Vietri e la movida e tutte le associazioni attive nel territorio vietrese: sarà questa un’occasione per uno scambio di buone prassi ed esperienze tra realtà e territori contigui, con un passato e un presente in continua contaminazione. L’incontro comincerà alle 9.30 si protrarrà nel pomeriggio. Lo staff di Aretusa illustrerà le peculiarità e le criticità del lavoro di sostegno alle donne in uscita dalla violenza, in riferimento al contesto nazionale e locale.

Stimolanti saranno i contributi del Capitano Gennaro Cascone, Comandante della Compagnia Carabinieri di Potenza, Angela Blasi, Presidente Commissione Regionale Pari Opportunità, Cinzia Marrocchi, Presidente Telefono rosa di Potenza.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.