Il ruolo dei Centri per l’impiego è, mai come oggi, fondamentale al cospetto di un tasso di disoccupazione cresciuto a dismisura per effetto dell’emergenza pandemica, ma anche di fronte ai primi segnali di ripresa dell’economia“. Lo dichiara il consigliere regionale del M5S e presidente della Commissione speciale Innovazione e Digitalizzazione, Gennaro Saiello, che sulla questione ha presentato una mozione alla Giunta regionale.

Con le misure in arrivo del Recovery e la necessità da parte delle imprese di tornare a essere concorrenziali – spiega Saiello – sarà indispensabile ottimizzare al massimo un sistema che incroci domanda e offerta di lavoro, per fornire subito competenze e personale alle aziende che ne faranno richiesta. I Centri per l’impiego in Campania da anni fanno i conti con carenza di organico e personale precario e il bando per l’arruolamento di 225 unità per la categoria D e di 416 per la categoria C, datato dicembre 2019, è fermo alle prime due prove. La Regione Campania ha il dovere di mettere in campo ogni iniziativa possibile per accelerare l’iter concorsuale, facendo ricorso alle misure contenute nel recente decreto di semplificazione del Governo, come si sta già facendo per accelerare la fase conclusiva del Corso-concorso regionale”.

Dai dati Inps resi noti appena 24 ore fa – ricorda Saiello – emerge che la Campania resta la regione con il numero più elevato di percettori di reddito di cittadinanza. Nella sola città di Napoli se ne conta il doppio di quelli di Roma e oltre il quadruplo di quelli presenti a Milano. Persone che non vogliono affatto vivere di assistenzialismo, ma la cui ambizione è un posto di lavoro. Potenziare i Centri per l’impiego equivale a incrementare all’ennesima potenza le opportunità di inserimento o reinserimento nel mercato del lavoro, soprattutto in una regione come la nostra ai primi posti per livello di disoccupazione in Europa”.

– Chiara Di Miele –

Un commento

  1. Pasquale says:

    Gli esistenti centri non hanno profuso nessun posto di lavoro, neanche per loro stessi!!!!
    I percettori del reddito di cittadinanza siete certi che abbiano voglia di un posto di lavoro?
    Lo stato manda loro i soldi a casa e li lascia dormire fino al pomeriggio. Per quale motivo dovrebbero fare una levataccia, usare l’auto per spostarsi, solo per un centinaio di euro in più.
    Smettetela di prendere in giro e fare solo propaganda politica.
    Ormai i 5 stelle sono alla frutta, non hanno piu argomenti
    Conservate un minimo di dignità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*