Da ieri pomeriggio, un operaio 42enne si è barricato nella struttura della centrale idrica di Caggiano, in Località Mattina, e minaccia di uccidersi.

Stamani anche gli altri operai hanno iniziato a protestare con striscioni davanti alla struttura.

Alle 22.00 di ieri sera ci hanno comunicato che il documento presentato in Regione Campania non è valido e occorre apportare delle modifiche – dichiara l’operaio Michele D’Alterio Ciò significa che passerà ancora tempo per risolvere questa situazione che è diventata pesante e insostenibile. Da oggi iniziamo a protestare perché non vogliamo solo promesse“.










Sul posto i Vigili del Fuoco del distaccamento di Sala Consilina, i Carabinieri della Stazione di Caggiano e l’ambulanza del 118.

– Rosanna Raimondo –

 

 

 

  


  • Articolo correlato:

15/06/2017: Centrale idrica di Caggiano. Operaio riprende la protesta e minaccia di uccidersi

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*