“Carissimi lavoratori della Treofan, la Cgil, vi assicuro, farà tutto il possibile per essere con voi e le vostre famiglie”.

A dichiaralo è Maurizio Landini, neo segretario del sindacato, il cui intervento sulla drammatica vertenza lavorativa era stato sollecitato dal sindaco Cecilia Francese all’indomani della sua elezione.

Chiediamo con forza alla proprietà di Treofan di ripensare alla loro decisione, di presentare un piano industriale che preveda la continuità di tutti gli stabilimenti italiani – chiede con forza Landini – avviando con il sindacato unitario di categoria un confronto di merito sul consolidamento e lo sviluppo delle produzioni”.

La notizia dell’intervento del segretario della Cgil è stata accolta favorevolmente al presidio, dove da quasi due mesi i lavoratori manifestano e dai rappresentanti dei vari sindacati

“Siamo orgogliosi che Landini abbia risposto al nostro appello – ha dichiarato il sindaco Franceselo invitiamo ai cancelli della Treofan per organizzare insieme una grande manifestazione di sostegno per le famiglie di operai, che rimetta al centro del dibattito politico la questione della Piana del Sele. Sono sicura che la presenza di Landini sarebbe un elemento di grande incoraggiamento per i lavoratori della Treofan e per le loro famiglie, che da quasi due mesi sono impegnati in questa battaglia”.

Il 18 febbraio, il gruppo Jindal dovrebbe presentare il piano industriale. In esso, quasi certamente, i vertici del gruppo internazionale spiegheranno i motivi per cui ritengono l’impianto incapace di proseguire.

I lavoratori, che da mesi stanno studiando i bilanci, sono già pronti a ribattere.

– Claudia Monaco –


  • Articolo correlato:

5/02/2019 – Caso Treofan di Battipaglia. Il gruppo Jindal congela i licenziamenti dei lavoratori per due settimane

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*