Un triste ritrovamento quello di cui sono stati protagonisti i volontari dell’Ataps – Associazione Tutela Ambientale Onlus – sulla spiaggia di Capitello, frazione marina del Comune di Ispani.

Un esemplare di tartaruga “Caretta Caretta”, senza vita ed in avanzato stato di decomposizione, è stato ritrovato a pochi metri dalla riva da Domenico Trotta e Antonio Cava. I due volontari non hanno potuto fare altro che documentare con rilievi fotografici la carcassa dell’animale, privo di targhetta distintiva.

Impossibile stabilire le cause della morte della tartaruga, anche se spesso è dovuta ad impatti letali contro i natanti o all’ingestione di materiali plastici.

La “Caretta Caretta” rientra tra le specie di testuggini più diffuse al mondo anche se negli ultimi anni è tra le più minacciate, soprattutto nelle acque del Mediterraneo, e rischia pericolosamente l’estinzione. Tutte le tartarughe di mare rientrano nella categoria si specie protetta di cui è vietata la pesca, la detenzione e il disturbo nel periodo di nidificazione.

L’esemplare ritrovato senza vita a Capitello è stato segnalato al Centro ricerche sulle tartarughe marine della Stazione Zoologica Anton Dohrn di Napoli.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano