Effettuata questa mattina a Pontecagnano una operazione di bonifica delle aree di Via Magellano e Via Flavio Gioia interessate dal triste fenomeno dell’uccisione di animali mediante l’utilizzo di esche o bocconi avvelenati.

Gli agenti della Stazione dei Carabinieri di Pontecagnano Faiano, diretti dal Comandante Fabio Laurentini, unitamente al Nucleo Cinofilo Antiveleno dei Carabinieri Forestali di San Cipriano Picentino, coordinati dal Maresciallo Ordinario Giovanni Saviello, hanno condotto un intervento per scoprire la presenza di sostanze tossiche irresponsabilmente e cinicamente distribuite per sopprimere le bestiole.

L’iniziativa fa seguito all’ordinanza emessa dal Sindaco Giuseppe Lanzara dopo l’uccisione di ben sette cani sul litorale Magazzeno. Lanzara ha disposto che i cani venissero tenuti al guinzaglio e muniti di museruola nelle zone interessate.

La prescrizione determinava, inoltre, che fossero esposti dei cartelli indicanti il divieto di far accedere animali di qualunque specie in tutti i luoghi in cui fossero stati rinvenuti bocconi ed esche sospette sino alla conoscenza dell’esito negativo delle analisi.

Il documento è stato, infine, inviato al Prefetto di Salerno per l’eventuale successiva attivazione di un Tavolo di coordinamento sulla questione.

“Atti ignobili come questo vanno perseguiti legalmente perché essi attentano tanto alla vita degli animali quanto alla pubblica incolumità delle persone – le parole del Sindaco Lanzara – rispettare il territorio e tutte le specie che lo popolano è un atto di civiltà che non possiamo eludere. Un sentito ringraziamento ai Carabinieri di Pontecagnano Faiano e di San Cipriano Picentino, alla Polizia Municipale che ha effettuato i primi sopralluoghi e all’Asl che sta lavorando per fornire dati certi sui fatti accaduti. Un plauso, infine, alle decine di cittadini che hanno denunciato le uccisioni contribuendo così a rendere possibile un lavoro di squadra che porterà senz’altro al nome del o degli autori di questa bestialità. La città è di tutti: procediamo insieme per proteggerla dalla cattiveria, dal degrado e dalle brutture di uomini senza scrupoli“.

– Claudia Monaco –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*