Il Raggruppamento Carabinieri Parco della Stazione di San Giovanni a Piro ha accertato la realizzazione di abusi edilizi a Camerota, in località Infreschi, su terreni di  un’azienda agricola.

Dagli accertamenti effettuati sono emerse due opere abusive ovvero la realizzazione di un porticato completamente pavimentato e provvisto di una copertura a falda inclinata e con due pilastri in muratura, dell’orditura in legno e del manto di coppi. Inoltre, i Carabinieri hanno notato l’ampliamento di un manufatto già esistente.

Nell’ordinanza emessa dal Parco si legge che per le opere citate non risultano atti autorizzativi e/o nulla osta presso gli Uffici Comunali, come da attestazione fornita dal Responsabile del Settore Urbanistica del Comune di Camerota, né i proprietari dello stabile hanno esibito la documentazione o avanzato istanze in merito.

Pertanto, il legale rappresentante  dell’area naturale protetta, dispone l’immediata sospensione dell’attività e ordina in ogni caso la ricostituzione di specie vegetali o animali a spese del trasgressore con la responsabilità solidale del committente, del titolare dell’impresa e del direttore dei lavori in caso di costruzione e trasformazione di opere.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano