https://c2.staticflickr.com/6/5712/22094092132_e7144354b4.jpgSono quattro le sconfitte rimediate dal Valdiano in altrettante giornate di campionato.

Non accenna per niente ad interrompersi la sequela negativa in questa stagione che è la terza consecutiva nel massimo torneo di Eccellenza per il club azulgrana. Eppure contro la Battipagliese dell’ex tanto amato a Teggiano e dai tifosi azulgrana Ciccio Tudisco, il team di Manfredini ha mostrato chiari segni di miglioramento ed anche due legni di Spinelli e Rodrigues testimoniano la volontà di lottare e combattere fino in fondo ( buona la prestazione dell’ultimo innesto Pistone) ma evidentemente tutto questo non è stato sufficiente, anche perché la dea bendata sembra aver voltato le spalle a Giordano e soci, per cui siamo qui a raccontare di una squadra che incappa nel quarto ko (1-0) e malinconicamente occupa l’ultimo gradino della graduatoria con l’odioso zero che non riesce a scrollarsi di dosso.

E il calendario purtroppo non sembra dare una mano alla formazione tanto cara al patron Carmine Cardinale, infatti domenica 9 ottobre al “San Giovanni” di Sassano arriva un’altra  corazzata come il Sorrento che dopo il passo falso ha ripreso a vincere e non intende lasciare altro terreno all’Ebolitana che finora ha agito come un vero e proprio “rullo compressore”. Ne sa qualcosa il San Tommaso sommerso sotto una valanga di reti.

Al momento i dirigenti del Valdiano sembrano irremovibili e non sembrano intenzionati a mutare guida tecnica, confermando piena fiducia all’ex Chievo e Lazio, ma a nostro avviso la panchina di Manfredini ha subito un altro duro colpo ed appare sempre più in bilico. La sfida con il Sorrento appare come un ultima chiamata per il tecnico azulgrana.

– Gerardo Lobosco – 



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.