Calcio. Una rete di Fele tiene accese le speranze del Valdiano. Teggiano finisce 1-1 con la Palmese



































.

Il Valdiano rischia il ko, ma all’ultimo assalto riesce ad acciuffare il pareggio (1-1) con la Palmese. Un punto che serve ad alimentare le speranze di acciuffare i play out che, con la rete di Russo al 38’ della ripresa, sembravano essere andate in fumo e aver mandato anzitempo all’inferno la truppa azulgrana della presidente Barabara Aumenta Sabia.

La reazione di orgoglio dei ragazzi di Pedro Pablo Pasculli ha, invece, trovato il giusto epilogo in uno degli ultimi assalti con una rete del difensore Fele, il quale ha sfruttato al meglio gli sviluppi di un calcio d’angolo. Una marcatura che è stata accolta come una liberazione e ridato fiato alle trombe per riuscire a tenere accesa la fiammella della speranza fino all’ultima giornata.








Al termine della gara il tecnico argentino Pasculli non ha nascosto un pizzico di delusione, ma nel contempo ha accolto con favore il pareggio che per certi versi gli sta stretto.

I ragazzi avrebbero meritato ampiamente la vittoria – ha dichiarato Pasculli – abbiamo creato le maggiori occasioni e fin dall’inizio avremmo potuto segnare, solo la bravura del portiere partenopeo ha negato la rete a Coquin. Inoltre mi piace ricordare altre due limpide palle gol: la prima di Gianmarco Pasculli, di poco fuori, e il palo colpito da Doukourè. Poi è arrivato nella ripresa, in una ripartenza, la rete della Palmese, una vera e propria beffa che siamo riusciti ad evitare all’ultimo assalto. Ora la testa deve essere rivolta alla trasferta di Castel San Giorgio, dove cercheremo di fare risultato per poi   giocarci tutto nelle ultime due gare che sono autentici spareggi, con San Vito Positano in casa e con il Solofra fuori. Io ci credo ed anche i ragazzi sono pronti a lottare fino all’ultimo“.

– Gerardo Lobosco –

.





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*