Per il Valdiano il discorso salvezza si complica maledettamente, complice la sconfitta (3-2) maturata sul campo del Castel San Giorgio. Un Ko che fa davvero male alla squadra della presidente Barbara Aumenta Sabia, la quale alla luce della buona prova offerta avrebbe meritato almeno di portare a casa un punto, invece ha finito per non incassare nulla e complici anche le vittorie di San Vito Positano e Faiano, due dirette antagoniste, vede allontanarsi la prospettiva permanenza nel massimo torneo dei dilettanti regionali.

Una gara che sembrava mettersi in salita per i ragazzi di Pasculli, che si sono trovati sotto di due reti, ma dopo i cambi operati dal tecnico argentino, la truppa azulgrana, con le reti di Della Femina e Doukourè, era riuscita a riequilibrare, ma poco dopo la mezz’ora è arrivato il nuovo sorpasso per i ragazzi di Ciro De Cesare. Una rete che sarebbe nata da un fallo subito da un uomo del Valdiano non rilevato dal direttore di gara Savino di Torre Annunziata, il quale ha fatto andare su tutte le furie Pasculli, che non le manda di certo a dire:“Abbiamo subito un torto grosso quanto una casa, non si può andare avanti in questo modo, siamo stati penalizzati in modo palese. In questo modo si vanificano i sacrifici che i dirigenti compiono, non può essere un arbitro poco attento a determinare la nostra sconfitta. I ragazzi per la prestazione offerta e per la bella reazione dopo il doppio svantaggio avrebbero meritato il punto, invece stiamo a raccontare di una ingiusta sconfitta. Ora ci giochiamo tutto nelle prossime due gare che sono autentici spareggi. Speriamo di ottenere il massimo con l’auspicio di evitare l’ultima posizione e consapevoli che anche la penultima posizione non ci garantisce la partecipazione ai play out”.

Si parte sabato con il San Vito Positano che precede di tre punti gli azulgrana e solo la vittoria riaprirebbe le speranze per Coquin e compagni, per poi andare a giocarsi tutto nell’ultima giornata della regular season sul campo del Solofra che con 20 punti, gli stessi del Valdiano, chiude la classifica. Al momento le ultime cinque posizioni sono le seguenti: Scafatese 31, Faiano 24, San Vito Positano 23, Valdiano e Solofra 20. Gli ultimi 180’ serviranno a dipanare l’intricata matassa.

– Gerardo Lobosco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*