Calcio. Per il Valdiano non si arresta la crisi negativa. Vince il Costa d’Amalfi (2-1) Attesi nuovi rinforzi in settimana



































Per il Valdiano non si arresta la serie negativa in questo inizio anno durante il quale la formazione azulgrana ha disputato quattro gare compreso il recupero con l’Agropoli, rimediando altrettante sconfitte.

L’ultima in ordine di tempo sul campo del Costa d’Amalfi che di contro con una sequela di ben 15 risultati utili veleggia in piena zona play-off.

Purtroppo, invece, per il team di Tudisco non si riesce ad invertire il trend e la situazione in classifica diventa sempre più critica con soli 13 punti che condannano Coquin e company al penultimo posto. Ma quel che più preoccupa è la distanza dal quint’ultimo posto che si sta allargando e potrebbe anche far saltare i play-out.








La sfida andata in scena sull’impianto della “divina costiera” ha visto nelle fila del Valdiano la novità tra i pali con l’ingresso di Cetrangolo, il quale ha preso il posto di Faggiano, protagonista nel turno precedente di uno scontro con alcuni tifosi di casa. Cetrangolo per la prima volta ha difeso i pali del team caro alla Presidente Barbara Aumenta Sabia. La gara è partita bene per i padroni di casa che dopo un quarto d’ora sono passati in vantaggio con Marino. Il Valdiano a inizio ripresa con Coquin ha retto all’urto ed è ritornato a segnare riacciuffando la parità.

Ma la reazione del Costa d’Amalfi è stata immediata e dopo soli 120 secondi è arrivato il nuovo vantaggio firmato da Vallefuoco che sugli sviluppi di un corner sigla la rete del 2-1. Un punteggio che nonostante gli assalti finali del Valdiano non muta e costringe gli azulgrana ad ingoiare un altro boccone amaro.

Nonostante questa sequela negativa la Presidente Sabia appare fiduciosa: “Ho visto i ragazzi lottare alla pari con una delle migliori compagini del girone – ha dichiarato – e sono convinta che ci possa essere la risalita già a partire dalla prossima gara interna con la Scafatese”.

Per la gara con i canarini il trainer Tudisco perderà il fantasista Doukourè, giunto alla sua quinta ammonizione. Intanto non è escluso un nuovo ritorno sul mercato per cercare di raddrizzare una stagione che ha preso il verso sbagliato.

Secondo indiscrezioni già da martedì potrebbero esserci altri tre innesti che andrebbero a rimpinguare un organico troppo giovane.

– Gerardo Lobosco –





































Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*