Davvero un anno da scrivere negli annali dello sport per Pertosa, piccolo centro con meno di 700 abitanti finora noto per le sue splendide Grotte, ma da qualche giorno anche per le imprese compiute dalle due squadre impegnate nel calcio a 5 e nel calcio. Dopo la sorprendente promozione in serie C2 ottenuta dalla squadra di Futsal che ha staccato il pass dopo aver trionfato nei play off, nello scorso weekend è toccato alla squadra di calcio impegnata nel campionato di Terza categoria che proprio sul filo di lana ha operato il clamoroso sorpasso ai danni dei Black Lion (formazione composta da calciatori immigrati in attesa dello status di rifugiati, ndc.) e del Real Sassano, centrando al primo colpo la storica promozione nel campionato di seconda categoria.

E’ la prima volta che questo accade nel piccolo centro valdianese e viene salutato con grande soddisfazione dal giovane presidente-allenatore Vittorio Isoldi:“Dopo cinque anni di assenza abbiamo deciso di riportare il calcio a Pertosa costituendo questo sodalizio, anche se purtroppo a causa dell’inagibilità dell’impianto abbiamo dovuto giocare le gare ufficiali a Caggiano e tenere gli allenamenti ad Auletta, e per questo il successo è ancora più bello, poi se associato a quello ottenuto dai cugini del calcio a 5 mi rende particolarmente soddisfatto”.

Ma a guardare i nomi della rosa la promozione poteva essere messa in cantiere e lo conferma lo stesso Isoldi: “Anche grazie alla presenza di elementi che hanno militato in eccellenza e promozione come Mattia Coronato, Antonio Criscito e Pasquale Barba, senza dimenticare l’esperto Nico Langone e il portiere Massimo De Paola, avevamo messo nel mirino la promozione, poi averla ottenuta all’ultima giornata con la vittoria arrivata in pieno recupero sul campo del Nadir Oliveto Citra, che ci ha permesso di compiere il sorpasso a spese dei Black Lions, ha fatto assumere all’impresa contorni ancora più belli. Ora pensiamo al debutto in seconda categoria dove speriamo di recitare un ruolo da protagonisti, ma molto dipende dalla conferma dei nostri big e non sarà facile trattenerli visto che sono nel mirino di club di categorie superiore come è giusto che sia. Per il momento ci godiamo questa promozione, con l’auspicio di poter tornare a giocare nell’impianto di Pertosa”.










Questa la rosa del Real Pertosa: Massimo De Paola, Manuel Addesso, Michele Adesso, Pasquale Barba, Francesco Boninfante, Francesco Cafaro, Mario Cancro, Vittorio Casella, Pietro Cavallo, Alessandro Coletta, Filippo Coronato, Gianmichele Coronato, Mattia Coronato, Antonio Criscito, Domenico Cupo, Dumbia Daoda, Domenico Di Satsio, Nico Langone, Antonio Lupo, Gerardo Lupo, Giuseppe Lupo, Pasquale Lupo, Vincenzo Manzione, Antonio Panzella. Allenatore Vittorio Isoldi.

– Gerardo Lobosco –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*