E’ stato davvero un peccato gettare alle ortiche una vittoria che appariva largamente alla portata del Claravì che, al debutto nel massimo torneo – la serie C1 di calcio a 5 – e davanti ad un entusiasta pubblico, che per la prima volta è passato dal botteghino in quanto per questa stagione la società del presidente Vincenzo Spinelli ha previsto l’ingresso a pagamento, la formazione salese in casacca biancoceleste ha disputato una buona gara, che ha visto i ragazzi del tecnico Rosciano tenere in pugno la situazione, tanto da rimanere in vantaggio per 38’ su 40’ prima di cedere al team di Benevento.

Dopo aver chiuso la prima frazione sul punteggio di 4-3 e nella ripresa allungato fino al 7-4 nella parte conclusiva, è calato un velo davanti agli occhi dei calcettisti salesi, i quali hanno finito per subire la clamorosa ed inattesa rimonta degli stregoni beneventani. La squadra sannita, dopo aver superato il momento delicato che li ha visti anche giocare due minuti in inferiorità numerica, è uscita alla distanza e, complice anche l’uscita per infortunio del forte centrale avanzato Antonio Marcigliano per il quale è stato necessario il ricovero in ospedale per problemi alla caviglia, è riuscita dapprima a pareggiare e poi a compiere l’allungo decisivo e vincente che ha lasciato nello sconforto calciatori e tifosi di casa.

Con una panchina corta senza gli adeguati ricambi, il trainer salese Rosciano ha provato a gestire alla meglio la situazione, ma proprio nell’ultimo minuto e mezzo “il patatrac”, che ha consentito ai sanniti di operare l’inaspettato blitz al Pala Zingaro col punteggio di 8-9 e di portarsi a casa tre preziosi punti contro una diretta antagonista per la salvezza. Laconico il commento a fine gara del timoniere del Claravì, Domenico Rosciano:Non posso rimproverare nulla ai ragazzi, che hanno dato tutto. Il tempo effettivo, che per molti di noi è una novità assoluta, ha finito per penalizzarci. Poi l’infortunio di Marcigliano e una panchina corta hanno avuto il loro peso. Dobbiamo capire che siamo in una dimensione diversa e dobbiamo lavorare tanto per cercare di entrare nell’ottica di questo difficilissimo torneo”.

Sabato, per la seconda di campionato, il Futsal Claravì Sala Consilina va in costiera sul campo del Futsal Cost.

– Gerardo Lobosco –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.