Lo scorso 28 aprile il Comune di Buonabitacolo formulato formale richiesta alla Bcc di Buonabitacolo, divenuta nel frattempo Banca 2021, per l’accensione di un mutuo di 250mila euro ai fini del completamento della scuola.

Da allora abbiamo prodotto tutta la documentazione richiesta e con grande pazienza abbiamo seguito il rimpallo di competenze tra la nostra sede di Buonabitacolo e gli uffici di Vallo – spiega il sindaco Giancarlo Guercio -. Abbiamo atteso e prodotto atti fino alla settimana scorsa, quando ci hanno comunicato che lunedì 5 luglio avremmo avuto finalmente un riscontro concreto. Non essendo pervenuto nemmeno ieri, dalle 10 di stamane sono presso la sede della BCC di Buonabitacolo per avere formale riscontro“.

Il primo cittadino, infatti, ha “occupato” un ufficio dell’istituto di credito per ottenere delle risposte concrete sul futuro della scuola del paese e sul relativo mutuo.

Non ho intenzione di lasciare la sede della Banca fino a quando non forniranno a me, all’Ente che mi onoro di guidare, ai cittadini di Buonabitacolo e all’impresa appaltatrice una risposta chiara: si può accordare il muto o non si può fare – ha dichiarato questa mattina Guercio -. Una semplice risposta formale che ci permetterebbe, finalmente, di procedere verso la sottoscrizione del contratto con l’impresa e quindi verso il completamento della scuola“.

L’istituto di credito, come comunicato dal sindaco di Buonabitacolo alla redazione di Ondanews, ha rassicurato su un riscontro da dare entro giovedì.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*