Un momento di importante aggregazione e comunicazione è quello che ha visto protagonisti, ieri a Buonabitacolo, tantissimi ragazzi tra i 16 e i 30 anni membri dei Forum dei Giovani.

Buonabitacolo, Padula, Sassano, Torre Orsaia, Sanza sono solo alcuni dei Forum che, insieme ad alcune associazioni tra le quali “Fermento” e “Libera” hanno riempito e animato il Centro Sociale Cupola con un dibattito e un confronto durato oltre due ore. Dopo i saluti del coordinatore del Forum dei Giovani di Buonabitacolo Pasquale Rinaldi, diversi sono stati gli interventi tra i quali, quello del sindaco Giancarlo Guercio, del coordinatore provinciale dei Forum Giuseppe Rienzo.

“Oggi è una giornata di riflessione – ha sottolineato il sindaco Guercio – soprattutto quando i giovani di questo territorio decidono di avviare un discorso fatto di comunicazione. Non siamo più nell’epoca del campanilismo e fa piacere constatare che molti limiti sono stati abbattuti. Se impariamo insieme a dialogare e fare rete, questa sarà la grande occasione per evitare che tanti giovani vadano via per intraprendere i loro percorsi di vita. Serve dare un input ma soprattutto ognuno di noi deve sentire di fare la propria parte e non limitarci a chiacchiere”.

“I giovani hanno possibilità di fare rete – ha spiegato invece Rienzo – oggi bisogna partire dai rapporti e lo possiamo fare solo investendo nella rete con una partecipazione attiva che permetta di far confluire tutte le esperienze dei giovani”.

All’incontro hanno preso parte, tra gli altri, il vicesindaco di Buonabitacolo Enza Basile, il consigliere Michele Grillo, l’assessore delegato alla Cultura di Padula Filomena Chiappardo, il consigliere di Pertosa Vito Panzella, il presidente della Pro- Loco di Buonabitacolo Felicia Villani e il consigliere della Macroarea Sud Michele Villani.

Dopo il dibattito, i ragazzi presenti hanno avuto modo di presentarsi e parlare delle loro esperienze. Un modo per varcare confini, aprirsi, farsi conoscere e cogliere l’occasione per nuovi stimoli con l’esterno.

– Claudia Monaco –

 

 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*