Si giocherà regolarmente, ma a porte chiuse, la partita di calcio tra Buccino Volcei e Grotta 1948 prevista per oggi alle 14.30 allo Stadio “P. Via” di Buccino. A deciderlo il TAR Campania che ha accolto il decreto cautelare ante causam proposto dall’ASD Buccino Volcei tramite gli avvocati Concettina Soldovieri e Antonio Pisano.

Il sindaco Nicola Parisi aveva infatti emesso un’ordinanza per chiudere il campo sportivo comunale nella giornata di oggi, proprio in occasione del match casalingo, dopo un grave episodio accaduto lo scorso 19 ottobre ai danni di una giovane arbitro appartenente alla Sezione AIA di Sala Consilina. Maria Grazia Iezza di Sassano era stata vittima in quell’occasione di offese e insulti a sfondo sessista mentre stava dirigendo la partita tra la Buccino Volcei e il Faiano 1965.

“Visti gli spiacevoli episodi – aveva affermato Parisi – l’Amministrazione comunale, prendendo in maniera netta le distanze da quanto successo a tutela dell’immagine dell’intera comunità, dispone la chiusura e l’indisponibilità del campo per l’incontro di calcio Buccino Volcei -Grotta 1964”.

La squadra volceiana, inoltre, è stata condannata al pagamento di un’ammenda di 80 euro dalla FIGC Campania. Ma non è stata con le mani in mano e, rappresentata dai due legali Soldovieri e Pisano, ha richiesto al TAR Campania l’annullamento del provvedimento del primo cittadino. L’istanza è stata accolta ma oggi, nel corso dell’incontro, sarà impedito l’accesso del pubblico allo stadio e del presidente della squadra di casa.

– Chiara Di Miele –


  • Articolo correlato:

9/11/2019  – Offese ad un arbitro donna della sezione AIA di Sala Consilina. Il Sindaco di Buccino chiude il campo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*