operai ergon buccinoBuone notizie ieri pomeriggio per i sei operai di Buccino, dipendenti dell’azienda di raccolta rifiuti del Consorzio Salerno 3, “Ergon”, il cui posto di lavoro è salvo, dopo l’ipotesi di licenziamento.

Terminato anche lo stato di agitazione proclamato dagli operai a causa del mancato pagamento di otto mensilità  e della nomina da parte del Comune, di un’altra azienda esterna addetta alla raccolta rifiuti.

Dal 4  agosto infatti, il Comune di Buccino ha conferito l’incarico della raccolta rifiuti, alla Eka, rimpiazzando così i lavoratori della Ergon.

Una problema quello degli stipendi non pagati agli operai, condizionato dalle somme di danaro da incassare che la Ergon vanta dai Comuni salernitani e che ammontano a circa 10 milioni di euro.

Ieri, dopo l’ennesima riunione tra Ergon, Ugl e Comune di Buccino, per scongiurare l’ipotesi licenziamento degli operai, è stato raggiunto un accordo unitario: il Comune pagherà gli stipendi agli operai e successivamente, verserà la parte restante della quota, alla Ergon e agli Enti previdenziali.

Soddisfatto il sindacalista dell’Ugl  Antonio Volpe, che ha chiesto la convocazione di una seconda riunione.

Mariateresa Conte –


 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*