Nella giornata di sabato, i Carabinieri della Compagnia di Eboli, agli ordini del Capitano Luca Geminale e con l’ausilio del Nucleo Carabinieri Cinofili di Sarno e del 7° Nucleo Elicotteri di Pontecagnano, hanno eseguito un decreto di perquisizione emesso dalla Procura della Repubblica di Salerno nei confronti di diversi indagati e relativo a diversi immobili, dopo una serie di investigazioni relative a diversi attentati che negli ultimi mesi si sono verificati ai danni di esercizi commerciali nella zona di Colliano, Laviano e Contursi Terme.

Nel corso delle perquisizioni, i militari hanno trovato 13 ordigni esplosivi con relativa miccia ed innesco, due fucili calibro 12, due pistole semiautomatiche calibro 7,65 con matricole abrase e numerose munizioni di vario calibro. Inoltre sono state trovate anche diverse banconote contraffatte ed una modica quantità di droga.

E’ stato anche recuperato un autocarro rubato a Campagna il 31 dicembre del 2016.

Dopo il ritrovamento e il conseguente sequestro delle armi, sono stati arrestati in flagranza di reato due uomini e una donna, mentre altre due persone sono state denunciate per ricettazione e detenzione di banconote contraffatte.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano