26 anni, imprenditore di Milano, cilentano d’origine. E’ Biagio Carloni, tra i più giovani candidati in corsa alla carica di consigliere regionale in Lombardia, al fianco del sindaco di Bergamo, Giorgio Gori. Idee chiare e pochi peli sulla lingua, Carloni, originario di Sicilì, frazione di Morigerati, si è trasferito a Milano nel 2011.

Ad iniziarlo alla politica, sebbene questa sia la prima esperienza, è stata proprio la città che lo ha adottato. La proposta di candidatura è arrivata pochi mesi fa, bene accolta dal giovane imprenditore che ha dato subito la disponibilità a scendere in pista. “Mettermi in gioco al servizio della collettività mi ha sempre spinto ad organizzare e fare qualcosa per il bene collettivo – ha spiegato Carloni – Tutto nasce circa qualche mese fa, quando in una riunione mi viene proposto di scendere in campo per sostenere il centrosinistra alle prossime regionali. All’inizio ero molto perplesso, ma ho accettato la sfida, mettermi in gioco non mi ha mai spaventato”.

Occupazione giovanile, infrastrutture e collegamenti che salvaguardino l’ambiente sono le priorità su cui puntare. Alla domanda su cosa porteresti del Cilento in Lombardia e viceversa risponde: “A Milano porterei l’incantevole bellezza dei territori. Nel Cilento, invece, le buone pratiche amministrative ed eliminerei i campanilismi. Al Sud c’è una forte sfiducia nei giovani, la politica deve fare di più, ci deve credere e deve puntare sulle nuove generazioni“.

In un momento storico in cui i giovani credono poco nella politica, l’imprenditore cilentano, invece vuole esserci perché il proprio futuro bisogna immaginarlo, disegnarlo e conquistarlo. Sempre con un piede nel Cilento:”Mi impegnerò anche con associazioni campane e cilentane affinché si costruisca una rete di scambi tra la Lombardia e la mia terra nativa”.

– Marianna Vallone –

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*