Sono cinque i comuni cilentani che quest’anno hanno ricevuto la “Bandiera Gialla”, il riconoscimento di Comuni Ciclabili della FIAB, Federazione Italiana Amici della Bicicletta. Si tratta di Camerota, Castelnuovo Cilento e San Giovanni a Piro che vengono insigniti del titolo per il terzo anno di seguito e di Piaggine e Roccagloriosa.

All’iniziativa ogni anno possono partecipare tutti i Comuni d’Italia con infrastrutture e azioni per la mobilità in bicicletta. Il riconoscimento intende guidare e stimolare nel tempo un processo di progressiva trasformazione dei centri abitati verso una maggiore diffusione della mobilità in bicicletta.

Essere Comune Ciclabile, far parte della bellissima famiglia FIAB, è impegnativo, molto, soprattutto al Sud, ma ne vale la pena perché significa vedere oltre, lungo e in tutte le direzioni – afferma Eros Lamaida, sindaco di Castelnuovo Cilento -. Vuol dire impegno continuo per tentare, con ostinazione, di integrare le varie modalità di circolazione, stemperare le relative problematiche connesse, lavorare per dare la stura alle potenzialità di tutte per migliorare la vivibilità e la fruibilità del nostro territorio. Ringrazio Angela Moretti della FIAB di Camerota per il suo eccezionale lavoro, il consigliere Eros Pinto, l’architetto Amalia Bevilacqua, tutti i miei amici consiglieri e la giunta al completo“.

Siamo convinti – dice il sindaco di Camerota, Mario Salvatore Scarpittache mai come ora bisogna ricercare nuove fette di mercato e soprattutto bisogna puntare il dito sul turismo di qualità. Camerota ci sta provando adottando politiche turistiche globali e provvedimenti che rendano il nostro comune sempre più a misura d’uomo. Abbiamo iniziato da Marina instaurando le zone 30 con lo scopo di tutelare i pedoni e ciclisti soprattutto nel periodo estivo, continueremo con le altre frazioni dopo l’emergenza Covid per presentarci il prossimo anno migliorati. Il Comune sta effettuando un lento processo di cambiamento, che sta fornendo i suoi risultati anche negli spostamenti casa-lavoro dei residenti. Infatti sempre più persone utilizzano le E-bike non solo per moto fisico o per escursioni in bici, ma anche per recarsi al lavoro e per spostarsi nel centro abitato“.

A seguire l’iniziativa per San Giovanni a Piro il vicesindaco e assessore al Turismo e Ambiente, Pasquale Sorrentino, che ha commentato: “Il Comune di San Giovanni a Piro nuovamente Comune ciclabile, non lo consideriamo un premio, ma una strada da seguire. E’ stato riconosciuto il nostro impegno per i sentieri CicloTuristici, merito dell’Associazione Sentieri del Cilento, e per i nostri centri storici ‘Zona30’ chiusi (in agosto) al traffico veicolare. Grazie all’Ing. Giuseppe Sorrentino, presidente del Consiglio comunale, vero motore di questa iniziativa slow”.

La data ufficiale per il conferimento della “Bandiera Gialla” ai Comuni italiani si terrà probabilmente nel mese di giugno.

– Chiara Di Miele –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*