La Baia del Buondormire di Palinuro, meta preferita di tanti turisti, tra le spiagge più belle d’Italia risulta off limits. Per questioni di sicurezza l’area è interdetta, non raggiungibile né in barca via mare né attraversando lo storico sentiero che ne consentiva a tutti l’accesso via terra, che risulta chiuso da un cancello.

I consiglieri comunali di Centola del gruppo “Movimento Rinascita”, Marco Sansiviero e Maria Rosaria Lo Schiavo, hanno portato la questione all’attenzione della Procura della Repubblica di Vallo della Lucania tramite un’interrogazione indirizzata in primo luogo al sindaco del Comune di Centola, Carmelo Stanziola, inoltrata anche alla Capitaneria di Porto e al Presidente del Parco Nazionale Tommaso Pellegrino.

La spiaggia del Buondormire da sempre rappresenta un grande attrattore turistico non solo per Palinuro, ma per l’intero comprensorio del Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano e Alburni – affermano -. Impedire l’accesso alla spiaggia, sia da mare che da terra, vuol dire, di fatto, rendere non fruibile uno dei luoghi più suggestivi e più ricercati dagli innumerevoli turisti che frequentano Palinuro. La situazione arrecherà certamente ingenti danni, non solo all’economia del luogo ma anche alla sua immagine“.

E’ solo il primo passo in difesa di uno dei luoghi più belli e suggestivi non solo di Palinuro ma dell’intero bacino del mediterraneo – sottolineano Sansiviero e Lo Schiavo -. Che sia chiaro, la spiaggia del Buondormire, da sempre, è stata di libera e pubblica fruizione e tale deve rimanere“.

– Paola Federico –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*