Nel complesso monumentale “Jesus” di Auletta, dal 21 agosto al 30 settembre verrà ospitata l’esposizione del Manifesto Brut.

Tema “L’inferno necessario”, anche titolo di un superbo testo redatto per l’occasione dalla curatrice dell’esposizione Maya Pacifico nonché artista del Manifesto Brut. La sua analisi è strettamente legata alla necessità dell’artista di collocarsi in quanto tale nel mondo del sociale e della finanza senza dover rinunciare alla sua personalità, alla sua creatività, al suo relazionarsi con l’oggetto realizzato e di come offrirlo a fruitori consapevoli di uno scambio in cui l’interagire con le istanze che ci accomunano danno vita a proposizioni, soluzioni e condivisione.

Esporranno gli artisti Santino Campagna, Anna Colmayer, Irina Danilova, Elena Dell’Andrea, Pina Della Rossa, Peppe Esposito, Roberta Filippi, Mauro Kronstadiano Fiore, Stefanie Krings, Pino Lauria, Angelo Riviello, Roberto Scala, Rocco Sciaudone, Giorgio Scotti, Alejandrina Solares, Rino Telaro, Winny Tewes.

L’esposizione si svolgerà nello spazio Jesus MIdA3 di Auletta dal 21 agosto al 30 settembre con inaugurazione venerdì 21 alle ore 18.30. La mostra sarà aperta al pubblico venerdì, sabato e domenica dalle ore 10.00 alle 12.00 e dalle ore 18.00 alle 20.00. I rimanenti giorni si potrà visitare l’esposizione per appuntamento.

Per informazioni rivolgersi alla Fondazione MIdA – Sede Jesus, Via Rivellino – 84031 Auletta (SA), al numero 0975/397037 o via mail a info@fondazionemida.it.

– redazione –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*