È attivo da oggi il nuovo centro vaccinale anti-Covid 19 allestito a Sala Consilina presso l’edificio dell’ex Scuola Elementare “Fonti”, in via Santa Maria degli Ulivi in località Trinità.

Le vaccinazioni partiranno nel pomeriggio di oggi e a ricevere la prima dose saranno 120 persone del posto, individuate dall’Asl Salerno in base alle prenotazioni sulla piattaforma, tra coloro che si trovano nella fascia d’età compresa tra i 70 e i 79 anni. Domani verranno vaccinati i cittadini di Padula, mentre sabato mattina quelli di Montesano sulla Marcellana.

La struttura in questione ospita anche la sede dell’USCA (Unità Speciale di Contenimento Assistenziale) e nelle scorse settimane sono stati effettuati degli interventi in modo da dividere le due aree e delimitare i percorsi. L’USCA ha, infatti, locali propri alle spalle del punto vaccinale con ingresso separato.

Come spiegato dal consigliere del Comune di Sala Consilina con delega alla Sanità Bartolo Lettieri, all’ingresso del centro vaccinale ci saranno i volontari della Protezione Civile, che hanno il compito di evitare che si creino assembramenti, e il percorso sarà delimitato da transenne. Il centro è anche dotato di bagni sia all’esterno che all’interno. Una volta dentro, 5 o 6 persone per volta passeranno dall’accettazione dove consegneranno la tessera sanitaria; gli addetti all’amministrazione caricheranno i dati della persona in questione e riconsegneranno i documenti. È stata creata anche una sala d’attesa per chi aspetta di essere chiamato dagli operatori.

La sala vaccinale è dotata di due poltrone e a inoculare la dose saranno i medici di base, i sanitari del SAUT di Padula e i medici del Distretto Sanitario. Il responsabile di questo punto vaccinale è il dottor Salvatore Cantarella.

Dopo aver ricevuto il vaccino i cittadini sosteranno 10/15 minuti in un’altra stanza per poi uscire da una porta secondaria dall’altro lato della struttura.

Il consigliere ha anticipato che in caso di necessità verrà anche creato un senso unico nelle ore in cui il centro è aperto. Il punto è attivo tutti i giorni, nel pomeriggio, mentre il sabato è aperto di mattina. Gli orari verranno stabiliti in base alla disponibilità dei medici e alle dosi ricevute.

È un giorno importante questo – dichiara il consigliere Lettieri -. Ci dobbiamo vaccinare, solo in questo modo potremmo sconfiggere il virus e potremmo ritornare alla normalità. Abbiamo ritenuto opportuno spingere per aprire questo centro e ci siamo riusciti fortunatamente, con la collaborazione di tutti. Speriamo di poter vaccinare quante più persone possibile. In un giorno potremmo vaccinare anche 300 persone ma purtroppo dipende sempre dalla disponibilità delle dosi; facendo una previsione 150 persone al giorno. Se dovessero arrivare più dosi lavoreremo anche di domenica, se ci verrà concesso, per ridurre così i tempi di attesa. Il vaccino è facoltativo ma siamo spinti da un obbligo morale. A Sala, come in tutto il Vallo di Diano, sono morte troppe persone e vogliamo evitare proprio questo“.

– Annamaria Lotierzo –

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*