A seguito dell’emergenza Covid- 19 che aveva visto trasformati in ospedali specializzati alle cure del virus quello di Agropoli e di Scafati, l’Asl Salerno ha previsto una ridistribuzione dei posti letto in Terapia intensiva e semi- intensiva.

Complessivamente la provincia salernitana potrà contare su 87 posti di Terapia intensiva e 36 di semi-intensiva. Un numero inferiore rispetto ai posti a disposizione finora, ma sufficiente per far fronte all’andamento attuale dell’emergenza sanitaria.

In particolare, nel nostro territorio, sono stati assegnati 4 posti letto definitivi strutturali  alla Terapia intensiva e semi- intensiva dell’Ospedale “Dell’Immacolata” di Sapri, 8 al “Luigi Curto” di Polla, 11 al “San Luca” di Vallo della Lucania.

Anche per i presidi ospedalieri di Eboli e Battipaglia si contano 8 posti confermati per ciascuna struttura. Per l’ospedale di Vallo della Lucania è emersa, inoltre, la necessità di implementare le risorse economiche sia per l’esecuzione dei lavori, sia per l’acquisizione delle apparecchiature elettromedicali, sia per altre eventuali somme a disposizione.

Gli interventi previsti dall’Asl di Salerno ammontano a circa 3 milioni di euro.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

This site is protected by reCAPTCHA and the Google Privacy Policy and Terms of Service apply.

Per continuare a leggere non usare il blocco delle pubblicità sul nostro giornale.

La pubblicità è l’anima del commercio e senza di essa non potresti leggere le notizie che ti interessano