Oggi, a cinque anni dalla scomparsa di Angelo Vassallo, sindaco di Pollica ucciso in un attentato il 5 settembre del 2010, il Comune che ha amministrato fino al giorno della sua tragica morte e l’Amministrazione guidata dall’attuale primo cittadino Stefano Pisani ricorderanno il “sindaco pescatore” nel corso di una Santa Messa in suffragio alle ore 17.30 nella Chiesa di San Nicola di Bari a Pollica.

Seguirà l’iniziativa “Una Luce per il Futuro” alle 21.45, ora presunta della morte di Vassallo, quando la cittadina cilentana spegnerà le luci per cinque minuti e chiunque vorrà potrà trovare sul Porto di Acciaroli, nel piazzale retrostante la torre, una candela da accendere e lasciare sugli scogli in memoria della compianta e amata guida amministrativa del paese.

Così come la luce illumina le tenebre – scrive Stefano Pisani nel suo invito alla cittadinanza – speriamo che la luce delle nostre candele possa aiutarci a ritrovare il colpevole dell’omicidio di Angelo Vassallo e ad affermare che nessuno di noi si è mai rassegnato all’oscurità ma che tutti insieme continuiamo a costruire un futuro migliore per noi e per le future generazioni“.

Ricordare non è un obbligo nè un dovere nè ha modi già scritti – dice Pisani – ricordare è una scelta di campo, non importa nè dove nè come, l’importante è volerlo“.

– Chiara Di Miele –


 

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*